Sabrina Ferilli a Selvaggia Lucarelli: «Non esiste un caso Bibbiano»

di Redazione | 06/08/2019

Sabrina Ferilli

«Io non credo che esista un caso Bibbiano. A Bibbiano bisogna capire chi ha sbagliato e in che termini. Ma quello che è accaduto lì è quello che è successo nella bassa Modenese e in altri centri italiani. Il problema non è il luogo, ma il metodo». Il mantra preferito da una certa fazione politica che comunica sui social network viene praticamente smontato da Sabrina Ferilli, che in un’intervista a Selvaggia Lucarelli fa una riflessione molto profonda (sicuramente meno superficiale di altri colleghi che si sono pronunciati sul merito) relativamente al caso di Bibbiano.

LEGGI ANCHE > Lorella Cuccarini vuole parlare di Bibbiano: «Noi dello spettacolo fondamentali per tenere alta l’attenzione»

Sabrina Ferilli parla di Bibbiano con Selvaggia Lucarelli

Com’è noto, nel centro in provincia di Reggio Emilia, c’è un’inchiesta in corso che sta facendo luce su affidamenti di minori illeciti, in un sistema che coinvolgeva gli uffici dell’assistenza sociale sul territorio. Il caso di Bibbiano è diventato emblematico perché il sindaco della cittadina è del Partito Democratico (sindaco indagato per abuso d’ufficio per aver concesso una stanza del comune e non per essere entrato nello schema dei presunti affidamenti illeciti) ed è quindi stato utilizzato come una sorta di arma politica dall’attuale maggioranza di governo.

Come la pensa Sabrina Ferilli sul Pd nel caso Bibbiano

Sabrina Ferilli è molto chiara sulla presunta responsabilità politica di Andrea Carletti, il sindaco del Pd, sui casi di Bibbiano: «Al massimo ha commesso degli illeciti amministrativi, ma ha concesso una stanza ad associazioni che si sarebbero dovute occupare della tutela dei minori. Non si può farlo passare per un mostro». Le responsabilità della sinistra, secondo Sabrina Ferilli, al massimo, vanno individuate in altre questioni: «Stiamo parlando di un movimento concettuale che pensa alla salvezza dei bambini, prima di tutto – ha detto l’attrice -. Ma quando succedono cose come quella di Bibbiano, bisogna avere il coraggio di denunciare ad alta voce. Il Pd si vergogna di questo bubbone come se fosse colpa sua, ma non possiamo dare la colpa al partito: non conosciamo nemmeno le reali responsabilità del sindaco di Bibbiano».

L’occasione offerta a Selvaggia Lucarelli per parlare con Sabrina Ferilli è stato il suo impegno da attrice nella fiction TV L’amore strappato, che parlava della vicenda della famiglia Lucanto: una bambina era stata strappata ai propri genitori, in seguito alla condanna del padre, poi successivamente assolto: fu una cugina della piccola Angela ad accusare il padre della piccola di abusi. «Bisogna partire dal presupposto – ricorda la Ferilli – che a volte anche i bambini mentono».

FOTO: ANSA / LUIGI MISTRULLI

TAG: Bibbiano