Rimini: addio a sigarette e plastica in spiaggia

di Daniele Tempera | 18/04/2019

zanfanti riviera romagnola
  • La decisione dell'amministrazione riminese: addio a bottiglie di plastica monouso, cannucce e sigarette in spiaggia

  • Molte misure partiranno dal 1°luglio per lasciar tempo agli operatori turistici di organizzarsi

  • Una misura che rappresenta un deciso passo avanti verso la tutela della salute e dell'ambiente

Se avete in mente Rimini come vostra prossima vacanza, dimenticate bottiglie di plastica monouso, cannucce e anche le sigarette. La ha deciso il comune romagnolo con un’ordinanza destinata forse a far discutere, ma che rappresenta un tassello importante nella difesa del nostro mare e del nostro ambiente. Largo quindi a bicchieri e cannucce di carta o di materiale compostabile o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. Le autorità hanno stretto anche l’occhio agli esercenti: il divieto di utilizzare prodotti in plastica monouso scatterà dal primo luglio così da permettere agli operatori di smaltire eventuali scorte di bicchieri e di cannucce in possesso dalla passata stagione. E se l’obiettivo principale è la tutela dell’ambiente, anche la tutela della salute gioca un aspetto importante: il divieto di fumo è infatti volto a promuovere il benessere dei non fumatori e limitare, parallelamente la presenza di mozziconi sull’arenile. Un segnale importante che, c’è da scommetterci, lascerà sicuramente strascichi polemici, ma che proietta una delle località balneari più celebri d’Italia all’avanguardia anche in Europa.