A ‘La prova del cuoco’ la concorrente che ringrazia il marito geloso per averla fatta partecipare alla trasmissione

di Enzo Boldi | 25/11/2019

Prova del cuoco

La puntata odierna de La Prova del cuoco, la trasmissione di Rai 1 incentrata sulla cucina che accompagna gli italiani verso l’ora di pranzo, è stata dedicata – con continui rimandi – alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Un atto legittimo e dovuto in un Paese, l’Italia, che vede atti continui di violenza fisica e psicologica sulle donne. Poi, però, accade che una concorrente alla gara culinaria – quella che chiude quotidianamente il programma – abbia deciso di ringraziare in diretta suo marito per averle concesso la facoltà di poter partecipare alla trasmissione.

LEGGI ANCHE > Il 39% degli italiani dà la colpa alle donne per le violenze sulle donne

La 32enne Natascia, dalla provincia di Vasto (in Abruzzo), viene interrogata da Elisa Isoardi sulla sua vita privata. Racconta di essere sposata da poco più di un anno con Emidio e di essere lì in trasmissione grazia al suo giovane motivo. Allora la conduttrice chiede il perché di questo ringraziamento, ma la risposta della concorrente lascia spiazzati tutti quanti: dalla Isoardi al pubblico in studio che inizia a rumoreggiare.

La Prova del cuoco e l’autorizzazione del marito

«Lo ringrazio perché mi ha permesso di venire. È un po’ gelosino» (il momento esatto si trova intorno minuto 57’30” della puntata online su Raiplay). Nel 2019, in diretta televisiva – ancor di più nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne – si deve assistere a scene di una donna che ringrazia il proprio uomo per averle concesso di fare questo o quello. La partecipazione alla puntata de La prova del cuoco, dunque, è arrivata solo dopo l’autorizzazione data dal marito alla moglie.

E che siamo nel Medioevo?

In studio si alza il mormorio, con una voce in sottofondo che dice «ma siamo nel Medioevo?». Poi l’intervento di Elisa Isoardi che ribadisce come la gelosia sia un problema del marito e non della moglie e che al giorno d’oggi sia impensabile dover ottenere l’autorizzazione di un uomo per poter partecipare a una trasmissione televisiva.

(foto di copertina: da diretta streaming Rai1)