Il Presidente del Genoa: «Si intuisce che il Napoli non volesse giocare quella partita» 

Enrico Preziosi è intervenuto ai microfoni di Radio Capital commentando la partita non disputata ieri sera a Torino

05/10/2020 di Enzo Boldi

Preziosi su Juve-Napoli

All’indomani del match non disputato dell’Allianz Stadium, il Presidente del Genoa è stato intervistato da Radio Capital (qui il podcast del suo intervento). Rispondendo alle domande di Selvaggia Lucarelli, Enrico Preziosi su Juve-Napoli ha sottolineato come – secondo lui – quanto accaduto sia contrario al protocollo siglato e concordato dalla Figc con il Comitato Tecnico-Scientifico e poi lancia alcune stilettate ad Aurelio De Laurentiis. Nel suo discorso, infatti, allude all volontà del club partenopeo di non disputare quella partita e per questo motivo avrebbe tirato in ballo la Asl.

LEGGI ANCHE > Andrea Agnelli dice che la Juventus rispetta i regolamenti

«Questo è un brutto precedente perché si pensava che ci fosse un protocollo molto chiaro a cui tutte le società doveva attenersi e invece sono intervenute delle ordinanze locali che hanno bypassato il protocollo creando un grosso caos – ha detto Enrico Preziosi du Juve-Napoli. Ciò vuol dire che qualsiasi società che interpella la Asl locale dicendo ‘ho un positivo, cosa faccio?’ e le Asl magari ti diranno di non fare la trasferta. Quindi mettendo a rischio il campionato».

Preziosi su Juve-Napoli e i contatti con la Asl

Poi il Presidente del Genoa ha proseguito: «Noi non abbiamo contattato la Asl perché avevamo Perin e un altro giocatore. Due soli e il protocollo prevedeva la richiesta di rinvio della partita solo oltre i dieci contagiati. Noi ne avevamo solamente due e siamo andati a Napoli. E invece poi ne abbiamo avuti molti di più. Leggendo le notizie e i comunicati mi sembra che sia stato il Napoli a contattare la Asl». E allora Selvaggia Lucarelli sottolinea la conclusione non detta da Preziosi: «Quindi lei dice con lo scopo di farsi bloccare, cioè De Laurentiis non la voleva giocare questa partita».

Forse non volevano giocare

E così, in modo sibillino, Preziosi ha replicato: «Non me lo deve far dire questo, è qualcosa che si intuisce questo. Noi siamo presidenti, noi siamo solidali però è evidente che noi non l’abbiamo interpellata la Asl. Perché non la voleva giocare? È una bella domanda: Insigne si era infortunato con noi, poi ha due giocatori contagiati».

(foto di copertina: da canale Youtube del Genoa)

 

Share this article