Predappio non finanzia la visita ad Auschwitz, Virginia Raggi invita gli studenti a quella organizzata da Roma

di Enzo Boldi | 08/11/2019

Predappio

Il caso Predappio ha varcato i confini dell’Emilia Romagna ed è diventata una questione nazionale. Il Comune, guidato dal centrodestra con il sindaco Roberto Canali, ha deciso di non finanziare l’iniziativa destinata agli studenti dal titolo «Promemoria Auschwitz – Il treno della memoria» perché considerata di parte. E la solidarietà agli studenti, erano due quelli coinvolti, è arrivata da buona parte della classe politica e nel pomeriggio Virginia Raggi ha invitato i ragazzi a partecipare al viaggio che sarà organizzato dal Comune di Roma.

LEGGI ANCHE > Predappio, niente fondi del Comune per la visita ad Auschwitz di due studenti: «Il treno della Memoria è di parte»

«Senza memoria non c’è futuro. Agli studenti delle scuole di Predappio non deve essere negata l’opportunità di conoscere il passato per evitare che quegli orrori si ripetano – ha scritto Virginia raggi sul proprio profilo Twitter -. Il comune di Roma invita la rappresentanza studenti di Predappio al prossimo viaggio della Memoria organizzato da Roma Capitale».

Virginia Raggi invita gli studenti di Predappio

A quel viaggio per tenere viva la memoria su quei tragici fatti storici che non devono essere mai dimenticati, dunque, potranno partecipare anche quegli studenti che, per una decisione (meramente politica e idealistica) presa dal Comune in provincia di Forlì e Cesena (terra natale di Benito Mussolini) erano rimasti disillusi. La politica, che a volte genera conflitti, poi è in grado anche di trovare soluzioni per oscurare un’oscurantismo celato dietro parole di partitismo. Perché la memoria si alimenta e non si cancella.

(foto di copertina: Matteo Nardone/Pacific Press via ZUMA Wire + tweet di Virginia Raggi)