La petizione online per chiamare ‘Ponte Toninelli’ il nuovo viadotto di Genova

di Enzo Boldi | 29/04/2020

Ponte Toninelli
  • Su change.org è comparsa una curiosa petizione

  • Si vuole intitolare il nuovo Ponte di Genova all'ex ministro dei Trasporti

  • Il Ponte Toninelli ha raggiunto le 1400 sottoscrizioni

Non sappiamo se chi ha creato quella petizione online volesse scherzare o fosse serio, ma la sua iniziativa, dopo poco più di tre settimane, ha quasi raggiunto le 1500 firme. Ieri è stato installato l’ultimo tassello di quello che sarà il nuovo Ponte di Genova, dopo la tragedia del 14 agosto del 2018 che ha provocato la morte di 43 persone. Un numero che dovrebbe mettere da parte qualsiasi tipo di ironia ed esultanza per un lavoro concluso che, però, non sarebbe mai dovuto iniziare perché quel viadotto sul Polcevera non sarebbe mai dovuto crollare. Sta di fatto che su change.org, è comparsa la petizione per chiamare Ponte Toninelli la nuova infrastruttura che unirà, dopo oltre 20 mesi, il capoluogo ligure.

LEGGI ANCHE > Raccolte (in meno di 48 ore) 200mila firme per chiedere la cancellazione del programma di Barbara D’Urso

In questo momento, hanno sottoscritto questa petizione quasi 1400 persone. La richiesta riporta questo contenuto: «Vorremmo intitolare il nuovo viadotto di Genova, (ex ponte Morandi) , a Danilo Toninelli (ex ministro delle infrastrutture), per lo straordinario lavoro e l’instancabile impegno che ha dedicato fin da subito , prodigandosi sia per la ricollocazione della popolazione sfollata sia per la costruzione del nuovo ponte».

Ponte Toninelli, la petizione per il nuovo viadotto di Genova

I commenti sotto questa petizione, sono però molto ironici: «Francamente penso sarebbe più opportuno intitolare a Toninelli tutte le aree gioco per bimbi e i ristoranti presenti sul ponte, luoghi di gioia e incontro»; «Va bene, chiamiamo “Viadotto Danilo Toninelli” il nuovo ponte di Genova, purché il “Tunnel CERN-Gran Sasso” venga intitolato a Mariastella Gelmini. Sono entrambi grandi politici e se lo meritano». Insomma, se l’iniziativa potrebbe anche essere seria, in molti hanno commentato con ironia questa presa di posizione.

Il nome del nuovo ponte

Sta di fatto che realmente si sta pensando a un nome per il nuovo ponte di Genova. I lavori dovranno essere ultimati nei prossimi giorni per fissare l’ultimo pezzo della struttura agli ultimi due piloni. Il via libera alla riapertura potrebbe arrivare per la fine di giugno e l’inizio di giugno.

(foto di copertina: da change.org)