La polemica sui Casamonica citati a Sanremo

di Redazione | 06/02/2019

Virginia raffaele
  • Durante la prima serata del Festival di Sanremo 2019 al Teatro Ariston sono stati citati i Casamonica, il potente clan attivo a Roma

  • Protagonista della gaffe la co-conduttrice Virginia Raffaele, che si è scusata

  • È intervenuto anche il presidente della Commissione parlamentare antimafia, il senatore M5S Nicola Morra

Quella sulla frase di Claudio Bisio sui migranti non è l’unica polemica che spunta dai commenti alla prima serata del Festival di Sanremo 2019. Sta destando stupore anche un citazione dei Casamonica, il potente clan criminale attivo a Roma, al punto che è intervenuto con una dichiarazione anche il presidente della Commissione parlamentare Antimafia Nicola Morra. «Che i Casamonica possano diventare sul palco dell’Ariston oggetto di battuta come i Cesaroni o i Rossi è una leggerezza assai grave. Son convinto che tornando indietro la conduttrice di Sanremo non ripeterebbe l’errore. La mafia non va normalizzata. La mafia va asfaltata!», ha scritto il senatore M5S su Twitter.

 

 

La gaffe di Virginia Raffaele a Sanremo 2019: «Salutiamo i Casamonica»

Tutto è nato da una gaffe della co-conduttrice di Sanremo Virginia Raffaele. Quando l’altro co-conduttore Claudio Bisio ha ironizzato sulla sua particolare giacca con ricami verde, nero e oro e inserti lurex («La mia costumista ha lavorato coi Casamonica», ha detto il comico), lei si è lasciata andare a una battuta. «Salutiamo i Casamonica», sono state le sue parole. L’attrice si è subito resa conto di aver sbagliato e ha chiesto subito scusa. Con Bisio che prontamente arrivava in suo soccorso. «Non preoccuparti, siamo registrati poi la tagliano», ha affermato lui. Minimizzando.

La polemica via social

Sui social network le critiche però non si sono fatte attendere, soprattutto su Twitter, dove i commenti ai programmi televisivi, positivi o negativi che siano, arrivano a raffica. «Questa edizione di Sanremo sta per essere annullata per comportamenti illeciti», ha scritto qualcuno. Altro duro commento, sulla Raffaele: «In un Paese serio sarebbe licenziata immediatamente. Non lo siamo per colpa nostra». Il giornalista Nello Trocchia: «Io avrei salutato il marmista, il militare, la barista, la testimone e le centinaia di vittime, massacrati di botte e violenza dai Casamonica, il più potente clan del Lazio».

 

 

Un errore da dimenticare.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Virginia Raffaele sul palco del Teatro Ariston durante la prima serata del Festival di Sanremo 2019. Credit immagine: ANSA / ETTORE FERRARI)