Sequestrata un’altra petroliera nel Golfo Persico da parte delle forze iraniane

di Gaia Mellone | 04/08/2019

petroliera
  • Una petroliera straniera è stata sequestrata dalle forze iraniane mercoledì

  • L'accusa è di contrabbando di petrolio iraniano

  • L'ennesimo step di una tensione che continua ad acuirsi

Continuano le tensioni nel Golfo Persico, dove i Guardiani della rivoluzione iraniani hanno sequestrato una petroliera straniera che trasportava 700mila litri di petrolio. Arrestati i sette uomini dell’equipaggio, non si conosce la nazionalità della nave.

LEGGI ANCHE > Usa, mille uomini in più in Medio Oriente dopo l’acuirsi delle tensioni con l’Iran

Sequestrata un’altra petroliera nel Golfo Persico

Un’operazione a sorpresa quella dei pasdaran scattata alle 21.30 locali di mercoledì sera per sequestrare 700 mila litri di «petrolio iraniano di contrabbando» da una nave straniera. L’equipaggio, tutto straniero, è stato arrestato, mentre la nave è stata condotta nel porto di Bushehr. Stando alle dichiarazioni del generale dei Pasdaran, la petroliera stava caricando il petrolio da altre navi ed era diretta verso «paesi arabi del Golfo».  L’operazione sarebbe parte di un più complesso e ampio tentativo di arginare il contrabbando illegale estremamente diffuso nell’area.

La tensione nella zona dello stretto sembra quindi destinata a continuare a crescere, dopo gli attacchi mai rivendicati nei mesi scorsi e il sequestro del 14 luglio da parte delle forze iraniane della petroliera “Riah”, che batte bandiera panamense,  a sud dell’Isola di Lark, rilasciata dopo alcuni controlli. Diversa sorte anche per la petroliera “Stena Impero” lo scorso 18 luglio, che batte bandiera liberiana ma è di proprietà britannica, sequestrata a seguito del blocco delle forze britanniche di una petroliera iranianana al largo di Gibilterra con l’accusa di trasportare petrolio verso la Siria. Tutt’ora l’equipaggio della Stena Impero è ancora nelle mani iraniane.

Il giro di vite iraniano è conseguenza anche dell’inasprimento delle relazioni con gli Usa, dopo che Donald Trump ha rimesso in piedi le sanzioni contro il paese e si è sfilato dagli accordi sul nucleare, minacciano anche di boicottare i paesi che avessero acquistato petrolio dall’Iran, e di fatto indebolendo la forza economica del paese.

 (credits immagine di copertina: la Stena Impero  © Xinhua via ZUMA Wire)

TAG: Iran