La Pasqua senza fedeli in Vaticano: tutti i riti verranno celebrati in streaming

di Gianmichele Laino | 15/03/2020

papa francesco primo maggio
  • I riti della settimana santa in Vaticano verranno officiati senza fedeli

  • Soltanto trasmissioni in streaming degli eventi religiosi sul portale delle News Vaticane

Non ci saranno le folle assiepate in piazza San Pietro con i ramoscelli d’ulivo in mano, in attesa della benedizione da parte di Papa Francesco. E non ci sarà la solita via Crucis del venerdì santo davanti al Colosseo a Roma, né persone a colmare i banchi della Basilica di San Pietro nel corso della veglia della Notte di Pasqua. Questa Pasqua coronavirus si annuncia a porte chiuse, in streaming, sui canali ufficiali della comunicazione vaticana. È stata la Santa Sede a comunicare questo cambio di programma straordinario a causa dell’emergenza sanitaria che sta sconvolgendo il pianeta.

LEGGI ANCHE > Chiese chiuse, anzi no: il passo indietro della Diocesi di Roma

Pasqua coronavirus, riti in Vaticano senza fedeli

La pandemia costringerà Papa Francesco a celebrare tutti i riti della Settimana Santa a porte chiuse. Una scelta che si estende anche alle messe, alle udienze e all’Angelus, al momento fino al 12 aprile 2020. Una situazione inedita, in uno dei momenti più importanti – all’interno dell’anno liturgico cattolico – per tutti i fedeli.

Il sito della Prefettura della Casa pontificia, ha spiegato: «A causa dell’attuale emergenza sanitaria internazionale, tutte le Celebrazioni Liturgiche della Settimana Santa si svolgeranno senza la presenza fisica di fedeli». In questo momento di difficoltà, concentrati a pensare al domani, non ci siamo resi conto che i riti della Pasqua, sia quelli cattolici, sia quelli laici (con i pranzi in famiglia e le gite fuori porta), si stanno avvicinando. Con questo regime sarà una Pasqua decisamente diversa dalle altre, sia per gli operatori turistici, sia a questo punto per i fedeli.

Nei prossimi giorni, se si dovessero aggiungere ulteriori misure da parte del governo italiano, c’è il rischio concreto che le messe non possano essere celebrate e che i fedeli, pertanto, dovranno adattarsi anche a forme diverse di preghiera, magari sfruttando i canali della modernità: per questo motivo, la Santa Sede trasmetterà tutti i riti della Settimana Santa sul portale delle News Vaticane.