Politici nei Tg: Matteo Salvini domina su Rai2, Rete4 e Italia1

di Enzo Boldi | 16/08/2019

Par Condicio
  • L'Agcom ha pubblicato i dati sulla par condicio nei telegionali

  • Anche a luglio è stato un "Salvini ovunque"

  • Il leader della Lega svetta al Tg2, su Rete4 e a Studio Aperto

Salvini ovunque. I dati dell’Agcom sulla par condicio hanno evidenziato come il ministro dell’Interno sia il personaggio politico più presente all’interno dei vari telegiornali. Dalla televisione pubblica a quella commerciale, passando anche per il satellite. Il leader della Lega, tra servizi a lui dedicati e interviste, è l’esponente politico più presente all’interno dei vari tg da 14 mesi a questa parte. Più del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, più del quasi ex alleato di governo Luigi Di Maio.

LEGGI ANCHE > Salvini torna a corteggiare il Movimento 5 Stelle

Partiamo dal Tg2: il leader della Lega, nel solo mese di luglio, è stato protagonista di ben 24 minuti e 23 secondi di interventi (tra servizi e interviste) nel telegiornale del secondo canale della televisione pubblica. Un numero che porta a una percentuale: Matteo Salvini coperto il 16,76% del totale del tempo dedicato a tutti i politici interpellati. Molto più distante il premier Giuseppe Conte (con poco più del 10%) e ancor maggiormente lontano Luigi Di Maio (circa l’8%). Al Tg1, invece, i rapporti di forza si rovesciano, anche se il leader pentastellato stacca di poco il leghista con un 10,3% contro 9,77%.

Salvini pigliatutto in Tv

Spostandosi sulla televisione commerciale, appare evidente come il Tg4 dove la par condicio (poco par) è messa in naftalina. Matteo Salvini, infatti, ha occupato circa un terzo degli interventi dei vari politici durante il telegiornale, con le sue parole andate in onda per oltre un’ora e mezza. Il che significa il doppio rispetto a Giuseppe Conte e il quadruplo nei confronti di Luigi Di Maio. Il discorso, con percentuali ancora maggiori, si ripete anche su Italia 1 (dove il leader della Lega è stato presente per il 35% del tempo dei telegiornali e TgCom24 dove le sue parole hanno occupato ben 6 ore del palinsesto telegiornalistico nel mese di luglio). Anche su SkyTg24 e su La7 predomina l’onda verde, anche se le distanze con i quasi ex alleati di governo sono più ridotte.

I dati Agcom sulla par condicio nei tg

I dati sulla par condicio, secondo quanto pubblicato da Agcom, mostrano come Matteo Salvini segua l’onda lunga di un’appariscenza sempre più evidente. È ovvio che, nella sua costante presenza televisiva – basti pensare al voto al Senato sulla calendarizzazione della sfiducia a Giuseppe Conte, a cui il leader del Carroccio non ha partecipato per intrattenersi con i giornalisti – non sia per portare solamente acqua al suo mulino. Quei numeri, infatti, mostrano come lui sia il personaggio politico che – volenti o nolenti – ha maggior peso nell’esecutivo.

(foto di copertina: ANSA/CESARE ABBATE)