Il Papa incontra il ministro dell’Interno: con Salvini non era mai successo

di Federico Pallone | 15/02/2020

Matteo Salvini
  • Bergoglio ha incontrato il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese

  • Non era mai successo quando Matteo Salvini ricopriva quel ruolo

Se non è un dispetto a Matteo Salvini, poco ci manca. Papa Francesco, nella giornata di ieri, ha incontrato per la prima volta il ministro degli Interni Luciana Lamorgese, succeduta proprio a Salvini. Una cosa che non era mai successa quando il leader della Lega era al ministero dell’Interno.

LEGGI ANCHE –> Luciana Lamorgese, il nuovo ministro dell’Interno che non ha (ancora) Twitter

Salvini, dal canto suo, non aveva mai richiesto al pontefice un incontro ufficiale. Ed è facile intuire come la diversità di vedute tra il leader della Lega e il Santo Padre, prima su tutte quella relativa ai migranti, possa essere stata la causa del mancato incontro. Troppo distanti le idee di Salvini rispetto a quelle di Bergoglio. Se non avesse cambiato opinione in merito al contrasto dell’immigrazione, con la chiusura dei centri di accoglienza come quello a Castelnuovo di Porto (nei pressi di Roma), sarebbe stato impossibile ottenere un colloquio con il papa. Ma non solo: Salvini ha spesso strumentalizzato la fede cristiana, baciando rosari ed esibendo vangeli durante eventi politici, e anche lo slogan ‘prima gli italiani‘ viene visto dal Pontefice come antiumano e antievangelico. Tutte motivazioni per cui, di fatto, l’incontro non si è mai tenuto.

Ben diversa la situazione con Luciana Lamorgese. Sessantasei anni, nata a Potenza, ha iniziato la sua carica come Ministro dell’Interno il 5 settembre 2019. Si tratta della terza donna nella storia a ricoprire questo incarico, dopo Rosa Russo Iervolino e Annamaria Cancellieri. A dare notizia dell’incontro con il Papa è stata proprio la Santa Sede, anche se non è trapelato nulla per quanto riguarda i temi affrontati durante il colloquio. Ipotizzabile, comunque, che al centro del dibattito ci siano i temi che stanno più a cuore a Papa Francesco: i migranti e i corridoi umanitari. Argomenti che la stessa Lamorgese, che ha un atteggiamento morbido e dialogante nei confronti della Cei, aveva affrontato nei giorni scorsi con il segretario di Stato, Parolin e il presidente dei Vescovi, Bassetti, durante la cerimonia per l’anniversario dei Patti Lateranensi.

[CREDIT PHOTO: FACEBOOK/MATTEO SALVINI]