New York, elicottero si schianta contro grattacielo: muore il pilota

di Gianmichele Laino | 10/06/2019

New York

Potrebbero essere state soltanto le avverse condizioni meteo a causare lo schianto di un elicottero contro un grattacielo a New York, non lontano da Times Square, nella 51ma strada. Intense piogge hanno accompagnato l’inizio della giornata nella megalopoli statunitense e potrebbero aver compromesso le operazioni di volo o di atterraggio del velivolo.

New York, cosa è successo all’elicottero

L’impatto è stato molto forte e, al momento, sono presenti tutte le autorità della città, le forze dell’ordine (almeno 100 persone sarebbero impegnate nelle operazioni) e il governatore Andrew Cuomo. Secondo il massimo rappresentante dello Stato, non ci sarebbe alcuna indicazione che il gesto possa essere stato il frutto di un attentato terroristico. Il grattacielo contro cui l’elicottero si è schiantato è il 787 Seventh Avenue. Non si escludono possibili feriti, ma i media americani hanno anche parlato di vittime. Tra queste dovrebbe esserci almeno il conducente del velivolo che si è schiantato contro l’edificio di Manhattan, forse tentando una disperata operazione di atterraggio.

Le prime testimonianze da New York

In seguito all’incidente, dal tetto del grattacielo (che raggiunge un’altezza di almeno 220 metri e che ospita perlopiù uffici) si è diffuso un incendio che è stato prontamente domato dai vigili del fuoco. L’incidente si è verificato intorno alle 14 ora locale, quando in Italia erano da poco passate le 20. Su Twitter si stanno diffondendo i primi video delle testimonianze delle persone che hanno assistito all’impatto: «L’edificio ha avuto un duro colpo» – ha affermato questo impiegato che si trovava al 38° piano del grattacielo.

Il video dell’incendio sul grattacielo di New York

Ecco le prime immagini del fumo, conseguenza dell’incendio causato dall’incidente dell’elicottero contro il grattacielo di Manhattan.

E intanto è arrivato immediatamente il commento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump: «Sono appena stato avvertito dell’incidente dell’elicottero a New York City – ha scritto il presidente su Twitter -. Vorrei ringraziare gli operatori del primo soccorso, sempre vigili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno. Non potremmo desiderare nient’altro di meglio».

TAG: New York