All’ospedale di Aosta una madre con 38 di febbre ha dato alla luce un neonato positivo

21/04/2020 di Ilaria Roncone

La notizia arriva dall’ospedale Beauregard di Aosta dove, nella notte tra giovedì e venerdì, è venuto al mondo un neonato positivo al coronavirus. La madre, a sua volta positiva, ha dato alla luce il piccolo mentre aveva 38 di febbre.

LEGGI ANCHE >>> Bergamo, un neonato positivo al test sul Coronavirus

Il risultato del tampone il giorno dopo la nascita

Da una madre positiva è nato un piccolo positivo. La notizia arriva da Aosta, dove risiede la madre. Nell’ospedale dove è venuto al mondo il piccolo la degenza nei reparti di Ostetrica e Pediatria è stata riorganizzata sulla base di quanto accaduto. La notizia è stata riportata da Ansa e, al momento attuale, non si hanno ulteriori notizie in merito alla questione. Il parto, comunque, è avvenuto la scorsa settimana ed è quindi ragionevole pensare che lo stato di salute di entrambi sia sotto controllo.

Il caso del neonato di Bergamo

Già a marzo febbraio c’era stato un piccolo ricoverato a 22 giorni dalla nascita poiché positivo all’infezione da coronavirus. La conclusione è che il piccolo debba aver contratto il virus nell’ambiente sanitario compromesso – l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ci sono stati altri casi di bimbi dagli 11 ai 35 giorni di vita ricoverati per covid a Bergamo ma le condizioni di nessuno di loro si sono aggravate. In occasione del ricovero al Papa Giovanni XXIII del piccolo di 22 giorni i medici avevano chiarito che «i bambini affetti da coronavirus sono rarissimi» poiché, come risulta dalle ricerche, «hanno una maggiore capacità di guarire rispetto ai malati anziani» grazie alla «migliore capacità di recupero» dei polmoni.

(Immagine copertina da Pixabay)

Share this article