Morte George Floyd, la polizia spinge e fa cadere a terra un anziano manifestante a Buffalo

di Federico Pallone | 06/06/2020

  • Altro episodio di violenza in seguito alle manifestazioni per la morte di George Floyd

  • La polizia ha spinto e ha fatto cadere un anziano a Buffalo

Due agenti della polizia di Buffalo, nello stato di New York, sono stati sospesi senza stipendio dopo che un video li ha ripresi mentre spingevano a terra un uomo di 75 anni nel corso delle proteste per la morte dell’afroamericano George Floyd. Il filmato è diventato virale sui social, scatenando polemiche e critiche. Nelle immagini si vede un uomo con i capelli bianchi mentre si avvicina a un gruppo di agenti in tenuta antisommossa: un poliziotto lo spinge con un bastone e un altro con la mano e l’uomo cade all’indietro e sbatte la testa sul marciapiede, ferendosi. È stato trasportato in ospedale e le sue condizioni sono “stabili ma gravi”.

LEGGI ANCHE –> A Minneapolis un camion si getta sulla folla che manifesta per Floyd

Il sindaco di Buffalo, Byron Brown, ha rivelato di essere «profondamente turbato» dall’accaduto, mentre il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha detto di aver parlato con il sindaco ed è d’accordo sul fatto che gli agenti coinvolti debbano essere sospesi in attesa di un’indagine formale: «La polizia deve difendere la gente e deve difendere sè stessa, e questo è un fatto. Ma ci sono anche casi di abuso di potere, e anche questo è un fatto. Gli abusi devono finire, si deve cambiare. Quando è troppo è troppo. Fermare gli abusi va fatto per difendere la maggior parte dei poliziotti che compie nel migliore dei modi il suo lavoro. Abbiamo bisogno sia della sicurezza sia dei diritti civili e delle proteste, dobbiamo cambiare il comportamento delle persone», ha detto Cuomo.

In seguito al gesto, molti colleghi dei poliziotti che hanno spinto l’anziano hanno rassegnato in massa le proprie dimissioni in segno di solidarietà: «Stavano solo eseguendo gli ordini», le motivazioni. Gli agenti in tenuta antisommossa erano schierati per evitare scontri e disordini in seguito alle proteste per la morte di George Floyd.

Secondo il ‘Buffalo News’, l’anziano spinto a terra dagli agenti si chiamerebbe Martin Gugino. Di origini italiane, si tratterebbe di un attivista per i diritti civili molto conosciuto a Buffalo e viene descritto da chi lo conosce come una persona gentile e non violenta che in passato si è occupato anche dei problemi di giustizia sociale in Sudamerica.

[CREDIT PHOTO: SCREENSHOT VIDEO]