Il M5S attacca il ‘Modello Lombardia’ e scoppia il caos alla Camera | VIDEO

21/05/2020 di Enzo Boldi

Modello Lombardia

Ancora una volta la politica mostra il peggior lato di sé. Dopo le scene che abbiamo raccontato nel corso delle ultime settimane, anche questa mattina alla Camera – dopo l’informativa del Presidente del Consiglio – sono andate in scena proteste iraconde. A provocarle sono state le parole del deputato del Movimento 5 Stelle Riccardo Ricciardi che, rivolgendosi a Conte, ha criticato il Modello Lombardia per la gestione dell’emergenza sanitaria. Parole che hanno fatto infuriare i deputati leghisti che sono scesi nell’emiciclo da cui parlava il pentastellato, occupandolo per alcuni minuti. La seduta è stata sospesa, prima di riprendere dopo circa un quarto d’ora.

LEGGI ANCHE > Mario Michele Giarrusso manda a «fanc*lo» un senatore in Aula | VIDEO

Riccardo Ricciardi ha preso la parola poco dopo l’intervento di Conte, parlando delle critiche mosse al governo da parte delle opposizioni per la gestione del governo in merito all’emergenza sanitaria. E lo ha fatto citando e denigrando il tanto contestato modello Lombardia. Parole che hanno provocato le ire dei leghisti che hanno lasciato i propri scranni e hanno occupato l’emiciclo in segno di protesta.

Modello Lombardia, il caos alla Camera

«Chi l’attacca propone il modello Lombardia», ha detto Riccardo Ricciardi dando vita ai primi mugugni dagli scranni della Lega. Il suo discorso è poi proseguito andando a toccare il tema degli infettati nelle Rsa e «la puntualità dell’assessore lombardo Gallera, che ha fatto l’ospedale in Fiera con 21 milioni per 25 pazienti: ecco come sono stati spesi i soldi dei cittadini». Poi l’attacco diretto alla Lega e alle parole di Giorgetti – dello scorso anno – che sottolineava come i medici di base fossero un modello superato.

La seduta sospesa

Parole che hanno provocato grida, deputati che si solo tolti la mascherina e alcuni che sono scesi nell’emiciclo per bloccare l’intervento del deputato pentastellato. Roberto Fico è stato costretto a interrompere la seduta per diversi minuti, chiedendo in primis di rispettare il divieto di assembramenti per tutelare i dipendenti di Montecitorio.

(foto di copertina: da Canale Youtube della Camera dei deputati)

Share this article