Mimmo Lucano è di nuovo libero, ma non potrà stare a Riace

di Gianmichele Laino | 16/10/2018

Mimmo Lucano

Aveva detto: «Se esiste un diritto ancora in Italia spero di tornare libero nelle prossime ore». La sua previsione, si è avverata solo a metà: sono stati infatti revocati gli arresti domiciliari a Mimmo Lucano, il sindaco di Riace, accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

LEGGI ANCHE > Mimmo Lucano andrà avanti da solo senza soldi pubblici

Mimmo Lucano libero: per lui resta il divieto di dimora a Riace

Tuttavia, il tribunale del riesame di Reggio Calabria, presso il quale questa mattina si è svolta l’udienza, ha deciso per applicare la misura restrittiva del divieto di dimora nella cittadina di Riace, luogo nel quale sono stati contestati i fatti che avevano portato all’arresto di Mimmo Lucano.

Sempre nella giornata di oggi, il sindaco di Riace aveva detto che il modello d’accoglienza che lui stesso aveva costruito nel paese calabrese sarebbe andato avanti anche senza i fondi pubblici del progetto Sprar, dopo la loro revoca da parte del ministero dell’Interno.

La giornata del sindaco di Riace

La decisione del riesame era attesa per questa sera o, al più tardi, per la mattinata di domani. Invece, la sentenza è stata emessa e depositata qualche minuto fa. Il sindaco di Riace non potrà rientrare nel suo paese, prima della fine delle indagini che riguardano il presunto favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in un centro, come quello di Riace, dove il primo cittadino aveva avviato un vero e proprio modello di accoglienza e di integrazione dei migranti.

Questa mattina, assistito dal suo avvocato, Mimmo Lucano aveva fornito una versione diametralmente opposta rispetto a quella offerta dai magistrati. Per questo motivo, all’uscita dal tribunale, il sindaco si era detto fiducioso della sentenza dei giudici, nonostante le parole poco incoraggianti che avevano preceduto l’udienza e che erano state riportate questa mattina dal quotidiano Il Manifesto.

Mimmo Lucano libero, le reazioni

Anche nella giornata di oggi, tantissime persone hanno voluto rendere omaggio a Mimmo Lucano e stargli vicino prima, durante e dopo l’udienza al tribunale del riesame. Sui social network, intanto, la notizia della liberazione di Mimmo Lucano è stata accolta soltanto con parziale soddisfazione, limitata dal divieto di dimora per il primo cittadino di Riace. «Lucano deve tornare a fare il sindaco», scrivono in tanti, ammonendo come questo risultato sia ben lontano dall’essere una vittoria. In ogni caso, un segnale è stato mandato.

FOTO: ANSA/ MARCO COSTANTINO