Mentana dice che nessun partito sta con i giovani che protestano per il clima, Possibile reagisce

di Redazione | 28/09/2019

Mentana

La giornata di ieri è stata senza dubbio caratterizzata dalla manifestazione sul clima che ha portato nelle piazze italiane circa 1 milione di giovani. Ovviamente, l’argomento è stato al centro anche dell’intervento di Enrico Mentana a Propaganda Live. Il direttore del Tg La7, ospite della trasmissione, ha affermato: «Nessun partito incrocia la protesta di un milione di giovani scesi in piazza oggi». Mentana ha senz’altro preso in considerazione le parole di diversi ragazzi – riportate anche sui quotidiani di oggi – che hanno affermato di non sentirsi rappresentati da questo tipo di politica.

LEGGI ANCHE > Friday For Future, ma quanto è ecologica la piazza di Roma? | VIDEO

Mentana dice che nessun partito italiano intercetta la protesta sul clima

Tuttavia, occorre fare dei distinguo. Non si può negare, ad esempio, che un partito come Possibile – che ha da sempre superato i confini a volte persino troppo ristretti dell’ambientalismo tradizionale – ha da sempre seguito con attenzione le proteste partite dalle manifestazioni di Greta Thunberg, sin da quando la 16enne svedese, da sola con il suo cartello, restava per ore seduta davanti al parlamento svedese per cercare di sensibilizzare i politici del suo Paese sul tema dell’emergenza climatica.

Dunque, non è corretto affermare che nessun partito incrocia quella protesta. Possibile ha fatto della matrice ecologista uno dei suoi tratti distintivi: un ecologismo moderno, che prende in considerazione le nuove esigenze del nostro tempo (partendo da quella tecnologica, ad esempio) e che cerca di utilizzare anche il linguaggio che tanto piace proprio ai giovani che erano presenti in quella piazza.

La reazione di Possibile alle parole di Mentana

Certo, Possibile non ha quella rappresentanza che la piazza di ieri invece lasciava presagire. Ma i valori di quei giovani che hanno manifestato sono tutti nel programma del partito fondato da Giuseppe Civati. Soltanto per una strana disequazione (un fenomeno tutto italiano) ai valori condivisi non corrispondono i voti. In ogni caso, è stata netta la reazione degli esponenti di Possibile.

Lo stesso Giuseppe Civati ha affermato su Twitter:

Il suo intervento è stato ripreso anche dall’account ufficiale di Possibile, dalla segretaria Beatrice Brignone e anche da alcuni esponenti del partito a livello nazionale, come Filly Pollinzi:

Mentana nel corso di Propaganda Live del 27 settembre – FOTO da Twitter di Propaganda Live