Meloni e grillini discutono anche sulla geometria

di Enzo Boldi | 01/07/2020

Meloni contro M5S

Anche la geometria non è un’opinione e, alla fine, i calcoli danno ragione alla leader di Fratelli d’Italia. Negli ultimi giorni, infatti, il dibattito – tutt’altro che politico – si è spostato sul numero di manifestanti che potranno scendere in piazza del Popolo sabato 4 luglio, in occasione del nuovo evento organizzato dal Centrodestra. All’inizio la prefettura di Roma aveva dato il via libera per un massimo di duemila partecipanti, poi quel numero è stato ritoccato verso l’alto. Nel bel mezzo di questa vicenda, si è acceso uno scontro sui social con i pentastellati. Questa mattina la risposta di Giorgia Meloni contro M5S.

LEGGI ANCHE > Come Salvini è passato dal definire Mattarella «complice e venduto» al scrivergli lettere

Partiamo dall’inizio. La leader di Fratelli d’Italia si era lamentata via social di quanto deciso dalla prefettura: 2000 partecipanti in un’area di 14mila metri quadrati. I numeri, secondo il suo calcolo, portavano a una circonferenza – intesa come spazio concesso e permesso per ogni manifestante – di 7 metri quadrati. Un dato che, dunque, consentiva solamente una parziale copertura della metratura di piazza del Popolo, stimata in 14mila metri quadrati. Alcuni commenti social hanno sottolineato un presunto errore di calcolo da parte di Giorgia Meloni, citando la formula per calcolare l’area di un cerchio basandosi su un raggio di 1,5 metri (che equivale al distanziamento sociale in piazza durante le manifestazioni). Repliche che sono state condivise dal Movimento 5 Stelle.

Meloni contro M5S, il dibattito sulla geometria

Ma chi ha ragione? Partiamo da un dato di fatto: per calcolare le persone in piazza (mantenendo il distanziamento sociale) non si può ragionare in termini di metri quadrati, altrimenti il risultato finale porterebbe a dati macroscopici (come quei 7 mq inizialmente decisi dalla Prefettura). Il calcolo, infatti, deve basarsi su un raggio di 0,75  metri che (moltiplicato per due, cioè il numero di persone su cui si basa il distanziamento social) porta a una distanza interpersonale di 1,5 metri.

Una piazza da oltre 4mila persone

Per questo motivo, come spiega la stessa Giorgia Meloni, la Prefettura ha ricalcolato la capienza di piazza del Popolo per la manifestazione di sabato 4 luglio passando da circa duemila a 4280. Insomma, oltre il doppio rispetto a quanto deciso inizialmente. Perché la geometria non è un’opinione.

(foto di copertina: da profili Facebook di Giorgia Meloni e Movimento 5 Stelle)