Matteo Salvini ha proposto a Conte il nuovo ministro per le politiche Ue: «Aspetto l’ok»

di Gaia Mellone | 09/07/2019

Matteo Salvini deciso a chiudere il cerchio. Il vicepremier leghista fa sapere di aver fatto la sua proposta per chi dovrà ricoprire il ruolo di ministro per le politiche Ue, incarico assai delicato viste le tensioni, sopratutto sul tema dell’economia- che intercorrono tra l’Italia e Bruxelles. Fino all’8 marzo scorso la carica era ricoperta da Paolo Savona, il quale ha dato le dimissioni dopo la sua nomina a presidente della Consob. Da allora è stato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad assumersi le deleghe.

LEGGI ANCHE > Alessandro Di Battista voleva gli Affari Europei «per avere un’entrata sicura» ma Luigi Di Maio non ci sta

Matteo Salvini ha proposto a Conte il nuovo ministro per le politiche Ue: «Aspetto l’ok»

Il nome voluto da Matteo Salvini è stato fatto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ora, fa sapere il leader del Carroccio, «aspetto l’ok». «C’è l’urgenza come governo italiano di avere un ministro a Bruxelles» ha aggiunto Salvini evitando in maniera esplicita di rispondere alle domande che insinuano un possibile rimpasto. «Chiedete ai 5 stelle» taglia corto il ministro dell’Interno evidenziando ancora la necessità di un ministro a Bruxelles. «Se ciò comporta altri movimenti da parte del Movimento 5 Stelle non so- ha quindi incalzato –  a me basta uno». La risposta alla domanda sulla crisi di governo invece è sempre la stessa: nessuna crisi, solo dialogo costruttivo, che anche se degenera ha sempre come obbiettivo finale il bene del Paese. «Il governo non è rischio» risponde infatti Matteo Salvini, che in chiusura non si risparmia una frecciatina delle sue, stavolta nemmeno troppo polemica: «Se tutti lavorano il governo va avanti».

(Credits immagine di copertina: ANSA/ATTILIO CRISTINI)