Mattarella ha ricordato il bimbo morto in mare con la pagella in tasca

di Redazione | 16/09/2019

Mattarella

Una pagella cucita in tasca e la tragica fine in mezzo al mare. La storia del ragazzino trovato morto con il risultato del suo anno scolastico ben saldo nelle pieghe dei suoi vestiti ha ispirato testi e ha animato il dibattito. Adesso, anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto ricordarlo, nel tradizionale discorso di inizio anno scolastico.

Mattarella a L’Aquila nel segno del bambino morto in mare con la pagella in tasca

Sergio Mattarella si è recato a L’Aquila per inaugurare l’anno scolastico degli istituti italiani. Il presidente della Repubblica lo ha fatto all’insegna della storia dei meno fortunati. L’evento è stato trasmesso in diretta su Raiuno nello spazio Tutti a scuola animato da Tiberio Timperi e da Francesca Fialdini. Sergio Mattarella ha scelto L’Aquila come luogo altamente simbolico, dopo il terremoto che ha colpito la città ormai dieci anni fa. Nel corso del pomeriggio ha presenziato alla cerimonia di deposizione di una corona di fiori sul monumento che ricorda la scomparsa dei ragazzi dello studentato, rimasti intrappolati nelle macerie proprio nella drammatica notte del sisma.

Poi, il discorso conclusivo della giornata e il richiamo al bambino morto in mare. La storia risale a qualche anno fa, ma è diventata celebre nell’ultima stagione politica, quella fatta dai continui rifiuti all’accoglienza nei confronti di chi arrivava in Europa via mare. Il fatto che la vicenda sia stata raccontata da Mattarella ha dato il via a un nuovo anno scolastico, nel segno di una nuova stagione di umanità. O, almeno, è quello che ci si augura.