La maggioranza perde un altro pezzo al Senato: Luigi Di Marzio lascia il M5S

di Enzo Boldi | 16/01/2020

Luigi Di Marzio

I numeri erano già risicati e con la conferma arrivata dalla sua viva voce: il senatore Luigi Di Marzio ha comunicato la sua decisione di lasciare il Movimento 5 Stelle e aderire al Gruppo Misto a Palazzo Madama. Il parlamentare era finito nel mirino delle polemiche pentastellate per la vicenda dei ritardi nei versamenti delle restituzioni. Insomma, era uno dei tanti criticati dai vertici M5S e che hanno segnato l’ennesima ampia frattura all’interno del partito che guida (e lo dicono i meri numeri a Montecitorio e al Senato) anche l’attuale maggioranza. Che ora è sempre meno stabile.

LEGGI ANCHE > Dal Pd a Leu, fino alla Lega. Eleonora Cimbro: «Mi ha fatto riflettere Diego Fusaro»

«Di fronte ad un’epurazione di fatto della quale non posso non prendere atto, ancorché con il rammarico di separarmi da colleghi integerrimi – ha detto Luigi Di Marzio all’Ansa, confermando l’indiscrezione rilanciata questa mattina dal quotidiano La Repubblica -, per fugare qualsiasi dubbio formalizzo in questa sede la decisione di aderire al Gruppo Misto». Un gioco d’anticipo, dunque, per evitare la cacciata dal Movimento 5 Stelle. Il senatore Luigi Di Marzio era stato eletto il 4 marzo 2018 con il Movimento 5 Stelle, nel collegio unilaterale di Campobasso.

Luigi Di Marzio lascia il M5S e inguaia la maggioranza al Senato

La maggioranza, dunque, perde l’ennesimo pezzo. E a Palazzo Madama, dopo i recenti addii – conditi dal passaggio di tre parlamentari dal M5S alla Lega -, diventa sempre più un terreno scivoloso, con numeri che non garantiscono un’assicurazione sul futuro. Al Senato, infatti, il numero minimo è sempre più vicino alla soglia di sopravvivenza. La Repubblica, inoltre, questa mattina ha anticipato anche la probabile (quasi certa) espulsione di un’altro senatore del Movimento 5 Stelle. Si tratta di Lello Ciampolillo.

Il caso Marinella Pacifico

E tra le ulteriori indiscrezioni, si parla anche di un altro addio sanguinoso per la maggioranza. La senatrice Marinella Pacifico, eletta a Latina, è data in procinto di un passaggio dal Movimento 5 Stelle (ormai un porto aperto) alla Lega di Matteo Salvini. E i numeri sono sempre più risicati.

(foto di copertina: da profilo Facebook di Luigi Di Marzio)