Addio a Lucia Bosé

di Enzo Boldi | 23/03/2020

Lucia Bosé

Si è spenta a Segovia (a nord di Madrid), all’età di 89 anni, l’attrice Lucia Bosé. La donna, secondo quanto riportato dall’Agi – citando fonti spagnoli – era in gravi condizioni per diverse patologie ed era risultata positiva al tampone sul Coronavirus Poi, però la smentita: era affetta da una grave polmonite. Nel 1947 vinse Miss Italia a soli 16 anni. Poi iniziò la sua carriera cinematografica dopo un apprezzamento ricevuto dal regista Luchino Visconti.

LEGGI ANCHE > In Spagna oltre 2mila morti e 30mila contagiati

Lucia Bosé era ricoverata in un ospedale di Segovia dopo che le sue condizioni di salute erano nettamente peggiorate negli ultimi giorni. Il quotidiano spagnolo El Pais sostiene che la donna avesse contratto il Coronavirus. Il mondo del cinema perde una sua grande protagonista che negli anni si è ritagliata un notevole spazio sulle scene nazionali e internazionali.

Addio a Lucia Bosé

Il suo percorso nella recitazione iniziò negli anni ’50, con la sua prima partecipazione nel film ‘Non c’è pace tra gli ulivi’ diretto da Giuseppe De Santis. Poi una lunghissima filmografia che la rese una delle attrici più apprezzate deglo anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Nella sua vita sentimentale ci sono stati due grandi amori: il primo con l’attore italiano Walter Chiari, con il quale fu fidanzata per diversi anni; il secondo con il torero Luis Miguel Dominguín con il matrimonio del 1955. Proprio da queste nozze, poi concluse anni dopo per via dei tradimenti di lui, nacquero i suoi tre figli: Miguel Bosé (noto cantante e presentatore), Lucia e Paola.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Queridos amig@s … os comunico que mi madre Lucía Bosé acaba de fallecer. Ya está en el mejor de los sitios. #MB

Un post condiviso da Miguel Bosé Oficial (@miguelbose) in data:

Da commessa a star internazionale

Prima di diventare un’attrice di rilievo della scena internazionale (e non solo italiana) Lucia Bosé faceva la commessa in un negozio della sua Milano. Poi l’incontro con Luchino Visconti che non ebbe dubbi fin dal primo momento, descrivendola con queste parole che segnarono il suo futuro: «Lei potrebbe diventare un animale cinematografico».

(foto di copertina: da frame video Domenica In)

TAG: Spagna