L’assurdo cartello di un locale di Livorno contro i disabili

di Enzo Boldi | 11/11/2019

Livorno
  • Un cartello scritto, stampato e poi condiviso sui social da un ristorante di Livorno

  • Si attaccano i disabili che avevano presentato un esposto contro una loro rampa che ostruiva il passaggio

  • Parole vergognose. Poi le scuse che, però, non cancellano quanto successo

Svilire la disabilità e i disabili, usando gli handicap fisici come insulto. Accade a Livorno dove un ristorante, la Stuzzicheria di Mare in Venezia, ha prima esposto una scritta, poi ha condiviso la foto di quel cartellone sui social (prima di rimuoverla dopo le polemiche) contro le persone che avevano presentato un esposto contro l’istallazione di alcune pedane ritenute non a norma che, tra l’altro, impedirebbero il passaggio delle persone sul quel tratto di strada non distante dalla zona del porto.

LEGGI ANCHE > La Lega chiede aiuto ai ‘lombardi’ per riempire il palazzetto di Bologna con Salvini e Borgonzoni

Quel post, rimosso dopo le prime polemiche social (ma screenshottato da alcuni utenti), attaccava in maniera ignobile alcuni disabili che avevano presentato un esposto per far sì che le autorità competenti, verificassero che quella struttura posta al di fuori del locale fosse a norma di legge e non andasse contro il regolamento comunale sulle barriere architettoniche.

Livorno e il post vergognoso contro i disabili

Questo è quanto si legge in quel vergognoso cartello esposto e condiviso sui social: «Secondo alcuni mo…idi autoctoni (che hanno pensato bene di fare un esposto), noi della Stuzzicheria di Mare avremmo fatto costruire una pedana di tale fatta, senza avere preventivamente regolare permesso dal Comune di Livorno (e sicuramente non gratuito). Ora il rammarico che noi abbiamo è questo: purtroppo circa 50-60 anni fa la scienza medica non aveva ancora inventato il Tri Test e l’amniocentesi, altrimenti avremmo volentieri consigliato ai genitori di cui sopra di farla bene e magari ripetere l’esame, e poi visti i miserevoli risultati non farne proprio di nulla».

La rampa per i tavoli

Parole prive di qualsiasi logica, con al disabilità svilita e utilizzata per criticare l’esposto da parte di alcuni cittadini che si trovano la strada ostruita da quella struttura che, secondo le ricostruzioni, serviva solamente per aumentare la capienza del locale a mo’ di dehors. Le scuse, che sono arrivate dopo le polemiche, servono a poco.

(foto di copertina: da Google Maps + post poi rimosso da La Stuzzicheria di Mare)

TAG: Livorno