Il clamoroso dietrofront di Messi: si tratta per rimanere al Barcellona fino al 2021

Il padre del talento argentino sta incontrando i vertici del club catalano

di Enzo Boldi | 03/09/2020

Lionel Messi

Il sogno di una notte di mezza estate potrebbe rimanere tale, almeno fino al prossimo mese di giugno. La corsa di Manchester City e Paris Saint-Germain a Lionel Messi (con l’Inter rimasta defilata per via dei costi proibitivi dell’operazione) potrebbe fare i conti con quel che verrà fuori dall’incontro tra il padre del campione argentino e i vertici del Barcellona (ora in corso a casa Messi). Lo stesso genitore-agente ha detto che non è esclusa l’ipotesi che la Pulce possa continuare a vestire la maglia blaugrana anche nella stagione che sta per iniziare.

LEGGI ANCHE > La suggestione di fine agosto: Messi alla Juventus. Ma i bianconeri smentiscono la trattativa

Un clamoroso dietrofront, dopo una battaglia fatta di burofax e dichiarazioni sparse nelle ultime settimane. Lionel Messi, infatti, starebbe cercando un accordo con il club titolare del suo cartellino: la permanenza in blaugrana fino al mese di giugno 2021, per poi ottenere la rescissione consensuale del contratto e poter accettare altre offerte. Insomma, una sorta di rinnovo di quella clausola (scaduta lo scorso 30 giugno) che gli permetterebbe di lasciare la Catalogna senza alcuna clausola rescissoria.

Lionel Messi e il dietrofront: potrebbe rimanere al Barcellona

Quella presente sul contratto in essere – come confermato anche dai vertici della Liga – parla di un costo di 700 milioni di euro per un suo trasferimento. A quella cifra, anche contro il parere del Barcellona, Lionel Messi potrebbe liberarsi. Tanti, troppi soldi. Anche per club facoltosi come Paris Saint-Germain e Manchester City (da poco graziato dal financial fair play). Numeri che si dovrebbero sommare alle cifre per l’ingaggio richieste dal sei volte Pallone d’oro.

Addio rinviato a giugno 2021?

Insomma, si tratterebbe di un accordo tra gentiluomini: Messi in campo anche quest’anno con la maglia blaugrana, ottenendo in cambio la possibilità di liberarsi a parametro zero al termine della stagione che inizierà a breve. I sogni di mezza estate, dunque, si potrebbero spostare tra l’autunno e la primavera. Ma non per tutti.

Le indiscrezioni sul nuovo contratto

Ma l’ipotesi di addio al termine della stagione 2020-2021 non sembra essere l’unica sul tavolo. Il braccio di ferro (con la forza che, evidentemente, sembra essere da una sola parte), potrebbe portare a una svolta ancor più clamorosa: il Barcellona, infatti, avrebbe addirittura proposto un rinnovo con cifre monstre. Si parla di 1,5 milioni di euro a settimana. Il totale? Ben 78 milioni di motivi (a stagione) per rimanere una bandiera blaugrana. Questo il prezzo dei vessilli.

(foto di copertina: da pagina Instagram di Lionel Messi)