Esplosione in centro a Lione: almeno 13 feriti tra cui un bambino. Diffusa la foto dell’attentatore

di Redazione | 24/05/2019

Lione

Rue Victor Hugo, pieno centro a Lione. Nel pomeriggio del 24 maggio è esploso un pacco bomba: 13 feriti (tra cui anche una bambina), secondo la polizia ed è soltanto il primo bilancio. L’esplosione è avvenuta in una zona pedonale, quando il centro cittadino era abbastanza affollato. Il pacco, secondo la polizia, è stato «riempito di chiodi, viti e bulloni era posato per strada», precisano le fonti del sito Le Progre’s. L’esplosione, stando alle prime informazioni, si sarebbe verificato davanti a una boulangerie (Brioche Dorée). Sull’episodio sta indagando la procura nazionale antiterrorismo.

In questo momento sarebbe in corso una vera e propria caccia all’uomo in centro città. Una persona in bicicletta, incontrata da alcuni testimoni, sarebbe ricercata e sospettata di aver depositato in rue Victor Hugo il pacco bomba. L’uomo – secondo le descrizioni tra i 30 e i 35 anni – avrebbe lasciato l’ordigno intorno alle 13.30.

Lione, secondo Macron è un attacco

Tra le persone ferite, ci sarebbe anche una bambina di 8 anni. Immediato l’intervento del presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron che non ha usato la prudenza nelle sue dichiarazioni e ha parlato chiaramente di un attacco di matrice terroristica.

Diffusa la foto del presunto attentatore

Nel frattempo sui social è stata diffusa la foto dell’uomo con la bicicletta che sarebbe il responsabile dell’esplosione in rue Victor Hugo. Il fotogramma preso dalla registrazione delle telecamere a circuito chiuso mostra un uomo sulla trentina con il volto coperto da un fazzoletto e dagli occhiali scuri. Porta un cappello nero, una camicia nera e un bermuda bianco.

 

L’intervista di Macron e le parole su Lione

L’esplosione a Lione è “un attacco”. Sono i termini che il presidente francese Emmanuel Macron, nel corso dell’intervista con il giornalista Hugo Travers trasmessa online, usa in relazione all’esplosione avvenuta a Lione. Tuttavia, il prefetto di Lione ha confermato il primo bilancio delle vittime: 8 feriti lievi. Lo stesso Macron aveva sottolineato in diretta televisiva, arrivando leggermente in ritardo rispetto alla tabella di marcia, che al momento il bilancio era soltanto di alcuni feriti e non c’erano vittime.

La Francia viene scossa da un gravissimo episodio, a pochissime ore dall’apertura dei seggi per le elezioni europee del 26 maggio. La polizia e gli artificieri sono ancora sul posto per ultimare le operazioni di messa in sicurezza dei luoghi. Secondo le prime informazioni, viti e chiodi sarebbero stati aggiunti al pacco bomba per rendere l’esplosione potenzialmente più letale.

TAG: Lione