Lignano, Salmo interrompe il concerto per lo spray urticante e sventa una nuova Corinaldo

di Gaia Mellone | 13/08/2019

  • Sfiorata una nuova tragedia dovuta allo spray urticante

  • Qualcuno ha diffuso la sostanza urticante durante il concerto di Salmo a Lignano

  • La prontezza del cantante che interrompe la serata per permettere un intervento immediato

L’incubo dello spray urticante continua. Dopo la tragedia di Corinaldo, per la quale sono stati arrestati sei ragazzi ad inizio agosto, un altro evento musicale è stato teatro dell’utilizzo della sostanza. L’incidente, fortunatamente contenuto grazie anche alla prontezza di reazione del cantante, è avvenuto ad un concerto di Salmo a Lignano Sabbiadoro.

LEGGI ANCHE > Le intercettazioni della gang di Corinaldo: «Andavamo avanti a sgasare, lo facevo anche per non pagare»

Lignano, Salmo salva i fan dallo spray urticante interrompendo il concerto

Tragedia sfiorata alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, dove lunedì sera circa 5mila persone hanno partecipato al concerto di Salmo. Tra il pubblico qualcuno ha spruzzato lo spray urticante  per poter rubare portafogli e oggetti vari: ad essere stato denunciato è il furto di una collanina di oro a danno di un giovane di 21 anni.Secondo la testimonianza rilasciata dai tre amici del derubato, mentre assistevano al concerto hanno notato un uomo «piccolino, abbronzato, di età compresa tra i 30 e i 40 anni, indossava una maglietta verde militare» che si avvicinava a loro. Costui ad un certo punto «ha strappato la collanina a uno di noi approfittando della calca» continuano i ragazzi.  Per distrarre la folla che gridava contro di lui al seguito dei giovani, l’uomo «con un gesto fulmineo, per guadagnare la fuga, ha estratto dalla tasca una bomboletta spray e ha spruzzato il peperoncino, scappando in mezzo alla folla».

Salmo dal palcoscenico si è accorto subito di quanto stava accadendo tra il pubblico e ha interrotto il concerto per due volte in modo da far accendere le luci e favorire l’intervento dei soccorsi senza che si scatenasse il panico tra la folla. Una reazione che è stata lodata anche dai poliziotti della Questura di Udine, che ha riconosciuto come il tentativo di tranquillizzare il pubblico da parte di Salmo sia stato importante. Il cantante ha poi condiviso un messaggio tramite le sue storie su Instagram. «Stasera la concerto di Lignano hanno spruzzato due volte lo spray al peperoncino – scrive Salmo dal suo account – Nonostante la tragedia di Corinaldo continuate a fare i deficienti. Il live era all’aperto per fortuna, il peperoncino è svanito in pochi secondi senza creare troppi danni».

Molti i giovani raggiunti dalla sostanza, in particolare due ragazze sono state assistite dai medici sul posto e altre 7 persone sono state portate al pronto soccorso per via dell’intossicazione, mostrando sintomi come irritazione agli occhi, bruciore alla pelle e tosse. Sei di loro sono stati trasferiti nella struttura di Lignano e uno invece nell’ospedale Latisana, ma sono stati dimessi non appena prestati i soccorsi.

(credits immagine di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI; Screen Instagram Story lebonwski)