Libero definisce «insulto» il tweet di Adinolfi su Francesca Pascale e Paola Turci ma poi le chiama “amiche speciali”

Il quotidiano di Feltri prova a difendere le due dall'attacco di Adinolfi salvo poi cadere nell'errore

di Ilaria Roncone | 06/08/2020

Libero ci prova ma non ci riesce. La presunta relazione tra Paola Turci e Francesca Pascale che si sostanzierebbe nella fotografia di un bacio su uno yatch – stando a quanto crede il paese e a quanto si legge sui social – ha scatenato le ire di Adinolfi. Il tweet del rappresentate del Popolo della famiglia sul legame tra le due donne non è piaciuto nemmeno a Libero, che lo ha definito «insulto». Peccato poi che, all’interno del pezzo in questione, si parli di “amiche speciali”.

LEGGI ANCHE >>> Come Mario Adinolfi ha preso malissimo la nuova relazione dell’ex di Berlusconi

Libero contro Adinolfi su Paola Turci e Francesca Pascale

«Mario Adinolfi insulta Francesca Pascale: “Povero Berlusconi, irriso da una lesbica dichiarata che sta con una comunista che lo odia”», questo il titolo del pezzo di Libero che sembra difendere la ex di Berlusconi e la cantante dalle parole non richieste di Adinolfi. Adinolfi che avrebbe semplicemente potuto lasciare perdere e non dire la sua su qualcosa che non lo riguarda nemmeno alla lontana. Libero ha definito i toni del tweet «durissimi e inaccettabili» salvo poi, all’interno del pezzo, utilizzare l’espressione “amiche speciali” – espressione utilizzata, tra l’altro, anche dal settimanale “Oggi” che per primo ha lanciato la notizia.

Le lesbiche non sono amiche speciali

Chiariamolo subito per evitare malintesi: due lesbiche che stanno insieme non sono amiche speciali. Sono due persone in una relazione amorosa esattamente come lo sono un uomo e una donna eterosessuali e due maschi omosessuali. Punto. Nessuno si sognerebbe mai di definire “amici speciali” una coppia etero o una coppia gay, quindi l’affermazione è fuori luogo e risulta lesbofobica secondo il principio per il quale è ridicola se applicata ad altre categorie all’infuori delle due donne lesbiche. Il dibattito in merito a questa questione è aperto anche sui social, dove sono in molti a far notare che chiamare amiche speciali una coppia di donne risulta offensivo per le dirette interessate e per i rapporti tra due donne in generale.