Salvini cerca ancora lo scontro con Boldrini, lei: «Perché non ti trovi un hobby?»

di Enzo Boldi | 24/09/2019

Laura Boldrini

Sarà stato attratto dagli hashtag sui social o dalla solita voglia di voler metter bocca anche su questioni che non riguardano lui e il suo partito. La mossa di Matteo Salvini di tornare a parlare di Laura Boldrini su Twitter – come da tradizione si è conclusa con una vittoria schiacciante dell’ex presidente della Camera nei confronto dell’ex ministro dell’Interno. Lui, il leghista, ha provato a provocarla per via del suo ingresso nel Partito Democratico; lei, la nuova esponente del Pd, replica per le rime e viene esaltata dai social.

Il tutto è nato da un video polemico condiviso da Matteo Salvini – anzi, probabilmente dal suo squadrone che cura la sua comunicazione social – che vedeva Laura Boldrini partecipare a una puntata di Piazzapulita, su La7. Ovviamente il tema è quello dei migranti, perché è un must del leader della Lega. Poi il lancio ironico in cui si parla dell’addio di Matteo Renzi e dell’ingresso della deputata eletta con LeU nel Partito Democratico.

Laura Boldrini ‘straccia’ nuovamente Salvini su Twitter

«Il PD è come un autobus: scende Renzi, sale la Boldrini! Ottimo acquisto», aveva scritto Matteo Salvini nel tentativo, come al solito, di scatenare i suoi fan in commenti e ingiurie nei confronti dell’ex presidente della Camera. Peccato che, circa un’ora dopo, sia arrivata la replica della stessa Laura Boldrini. Una risposta che ha ottenuto molto più retweet e mi piace rispetto al post originario del leghista.

L’hobby di Salvini e il Papeete

«E niente, sono sempre nei tuoi pensieri. Adesso che hai perso la poltrona e lavori ancora meno di prima perché non ti trovi un hobby? Ma il Papeete ha già chiuso?», è la risposta consegnata alla rete da Laura Boldrini. Anche perché l’hobby preferito di Salvini è quello di parlar male di lei e tentare di denigrarla sui social. Ma il giochetto è stato svelato da tempo e, per uno che conta i like come le monete nel portafoglio, anche oggi torna a chiudersi in ritirata. Non sempre, infatti, cavalcare gli hashtag che girano sui social nel tentativo di aumentar il proprio ranking è una mossa azzeccata. Un buon ripasso per l’enorme squadra social dell’ex ministro.

(foto di copertina: ANSA/ALESSANDRO DI MEO)