Laura Boldrini: «Per cambiare l’Europa abbiamo bisogno di donne al potere» | VIDEO

di Enzo Boldi | 09/05/2019

  • Laura Boldrini ha partecipato alla Marcia e Festa delle Donne d’Europa a Berlino

  • Nel suo discorso ha chiesto più potere alle donne per rinnovare e dare nuova energia all'Unione Europea

  • Il cambiamento deve essere necessariamente declinato al femminile, come una ventata di aria nuova

Il cambiamento è un termine al maschile che, però, deve essere declinato al femminile. Questa è uno dei concetti espressi da Laura Boldrini a Berlino nel corso della Marcia e Festa delle Donne d’Europa  che si sta tenendo in queste ore a Berlino, nei pressi della famosa porta di Brandeburgo. L’evento è stato organizzato da EU Women per ricordare e sottolineare la centralità del ruolo e dei diritti delle donne in un mondo, quello politico, che – al netto di poche eccezioni – continua a essere una prerogativa maschile.

LEGGI ANCHE > Laura Boldrini risponde a Salvini: «Invece di curarti di me, pensa a fare il tuo lavoro»

Dal palco di Berlino, Laura Boldrini ha rappresentato l’Italia, rilanciando alcune considerazioni su come il cambiamento dell’Unione Europea e delle sue politiche debba passare necessariamente per una declinazione femminile. «Per cambiare veramente l’Europa, occorre una nuova energia – ha detto la deputata ed ex Presidente della Camera sotto la porta di Brandeburgo -. E affinché questo accada, abbiamo bisogno che le donne prendano la leadership». Nel suo discorso, Laura Boldrini ha anche affrontato il tema dell’unità dell’Europa che deve passare necessariamente attraverso la conferma degli Stati Uniti d’Europa a livello politico, economico e sociali. Il tutto al fine di garantire stessi diritti e doveri per tutti i cittadini.

Laura Boldrini: «Serve nuova energia, più donne con la leadership»

Il discorso di Laura Boldrini incornicia al meglio l’intento della manifestazione di oggi a Berlino, dove non si sta celebrando solamente la donna come essere umano – anche se, in alcuni casi, è giusto ricordarlo per mettere a tacere il sessismo che spopola nelle società e nella politica -, ma anche per sottolineare l’impegno femminile nella presentazione di idee, progetti ed iniziative che contribuiscono ad una equa coesistenza tra donne e uomini in Europa.

Il cambiamento dell’Europa al femminile

Il cambiamento dell’Europa, che necessita di radicali modifiche mai negate da Laura Boldrini, ha dunque bisogno di una spinta femminile in grado di dare una nuova verve, energia e originalità nelle idee, nelle proposte e nelle politiche che, in alcuni casi, sono rimaste ferme al passato. Ed è di questo che oggi si è parlato a Berlino in vista delle elezioni Europee.