È un mistero la morte di Anna, ragazza 27enne veronese trovata senza vita in Messico

di Redazione | 23/12/2018

istruttrice

È avvolta nel mistero la morte in Messico di Anna Ruzzenenti, un’istruttrice subacquea veronese di 27 anni. La giovane è stata trovata senza vita a Playa del Carmen, una località balneare nella penisola dello Yucatán, nello stato di Quintana Roo. Ne parla oggi il quotidiano L’Arena. La giovane, che lavorava per una scuola di immersione, era partita lo scorso 13 dicembre per una vacanza nel paese centro-americano. Sono ancora da chiarire le cause del decesso, che saranno affidate ad un’autopsia. Solo successivamente potrà esserci il nulla-osta per il rimpatrio della salma in Italia.

Anna, 27 anni, è stata trovata morta a Playa del Carmen (Messico)

Anna Ruzzenenti, di Bardolino, comune del Veronese di circa 7mila abitanti, era una Ssi Dive Instructor, un’istruttrice subacquea della Scuba School International. Il 13 dicembre era decollata per quello che doveva essere l’ennesimo viaggio. Non si sa se sia morta per un malore, o in seguito a un incidente. Quella della 27enne doveva essere solo una vacanza come tutte le altre. La notizia del decesso è arrivata a Bardolino venerdì. La disperazione ha riempito la casa dove vivono i genitori e il fratello.

(Foto di copertina dal profilo Facebook di Anna Ruzzenenti)

TAG: Messico, Verona