Informazioni per investire in borsa: tutto ciò che devi sapere

di Redazione | 22/08/2019

investire in borsa

Investire in borsa è una delle più rinomate operazioni possibili sui mercati finanziari: la compravendita di azioni, di bond e strumenti finanziari ha caratterizzato un’intera epoca, facendo la fortuna di molti. Si tratta di un mondo al quale chiunque può prendere parte, ma che richiedeva fino a poco tempo fa condizioni abbastanza severe a chi desiderava prenderne parte.

LEGGI ANCHE > La crisi di governo fa volare Atlantia (quelli a cui dovevano togliere le concessioni) in Borsa

Trattandosi di un settore di investimenti, infatti, il capitale la fa da padrone: il tuo portafogli è l’arma più potente a tua disposizione e senza le informazioni necessarie a farlo fruttare, l’esperienza entro le Borse può rivelarsi molto breve e molto costoso.

Come era la Borsa ieri

Fino a un decennio fa, circa, per poter investire in Borsa, principalmente con l’acquisto di azioni di una società, era necessario far riferimento a un intermediario finanziario o a una banca. L’intermediazione di un ente interno al settore, infatti, è fondamentale anche perché per poter accedere direttamente a qualsiasi Borsa Valori, è necessario un capitale di partenza elevato (si parla di oltre le centinaia di migliaia di euro).

Lo svantaggio del rivolgersi a una banca consisteva nelle commissioni che ti venivano chieste su ogni operazione e che limitavano di molto le tue possibilità sui mercati finanziari. Rivolgersi a un intermediario certificato, invece, aveva come svantaggio una eccessiva dilatazione dei tempi che, di fatto, rendeva impossibile realizzare investimenti che, invece, richiedevano prontezza di reazione e un’intensa attività anche intra-day.

La rivoluzione della Borsa oggi

La rivoluzione che ha caratterizzato la Borsa Valori e i mercati finanziari nello scorso decennio ha un nome ben preciso: trading online.

Grazie al trading online le figure di intermediari finanziari tradizionali sono passate in secondo piano: chiunque può fare trading online rivolgendosi a un broker certificato, ovvero a una piattaforma che, pur svolgendo funzioni di intermediario finanziario, elimina gli svantaggi legati alle modalità di investimento precedenti.

Un broker certificato, dunque affidabile, infatti, non comporta alcun ritardo sui tuoi investimenti e non ti chiederà alcuna commissione sulle tue operazioni. Inoltre, grazie alla possibilità di fare trading non direttamente sulle azioni ma su CFD (Contracts for Difference), ha anche abbassato la soglia minima di capitale per poter investire in borsa.

Oggi chiunque può fare trading online partendo da poche centinaia di euro e inseguire la possibilità di ricavare profitti grazie alle informazioni e agli strumenti che i broker mettono a disposizione gratuitamente. Tuttavia non arrestiamoci a queste informazioni divulgative e vediamo approfonditamente cosa comporta fare trading su CFD.

CFD o azioni: quali le differenze?

Un’azione è un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società per azioni: molto semplicisticamente, acquistando azioni di una società si può dire che stai di fatto acquistando una percentuale della proprietà della stessa.

Per tal motivo, i maggiori azionisti di una compagnia vengono convocati a prendere parte al Consiglio d’Amministrazione e hanno un diritto di voto proporzionale alla percentuale del pacchetto azionario della società che essi stessi posseggono.

Ad esempio, Agnelli possiede il 52,99% della Exor N.V., compagnia di diritto olandese, e ne è di fatto il possessore. A sua volta la Exor N.V. possiede il 29% della Fiat-Chrysler Automobiles, risultandone essere il maggior azionista e avendo diritto di voto nel Consiglio di Amministrazione.

Le azioni, inoltre, danno diritto ai dividendi societari, ovvero a compensi che la società periodicamente può decidere o meno di distribuire presso i propri azionisti. Vi sono società che rispettano i dividendi così come società che, invece, nella propria storia non ne hanno mai distribuiti (come ad esempio Amazon).

I CFD, invece, sono strumenti finanziari derivati, ovvero titoli legati a un asset sottostante del quale riflettono immediatamente gli scostamenti di prezzo. Si tratta di contratti per differenza proprio in quanto permettono di scambiare denaro sulla base della variazione di valore di un’attività sottostantein una data unità di tempo.

Il contratto è tra acquirente e parte venditrice sulle variazioni possibili del valore dell’attività sottostante (ribasso o rialzo), rappresentando un modo meno complicato e più accessibile di investire sulle azioni di una società senza di fatto possederne alcuna.

Chi fa trading su CFD, dunque, non è un azionista e non ha diritto ai dividendi, ma si risparmia una lunga serie di trafile burocratiche e può investire molti meno soldi di quanti non siano necessari all’acquisto delle azioni (le azioni Amazon, ad esempio, sono quotate circa 1700 euro l’una).

Tre migliori azioni su cui investire

Iniziare a investire in Borsa risulta essere molto più semplice se si parte da titoli universalmente riconosciuti come i migliori attualmente disponibili. Un modo sicuro e semplice per assicurarsi alte possibilità di profitto. Vediamo insieme le tre migliori azioni su cui investire:

1) Amazon, e-commerce ma non solo

Che Amazon sia una delle migliori azioni su cui investire non deve affatto stupire: si tratta, infatti, della società con il maggior numero di raccomandazioni buy al mondoe il 97% degli analisti continua a consigliarne l’acquisto, con solo il 3% che si mantiene su una posizione più cauta.

2) Unicredit: andare short

Unicredit attualmente risulta essere la migliore azione sulla quale realizzare una vendita allo scoperto, ovvero investire sul ribasso delle sue quotazioni. La crisi politica italiana ha infatti fatto affondare le azioni della banca che non danno cenni di volersi riprendere almeno fino al prossimo trimestre

3) NVIDIA: miglior titolo tecnologico dell’anno

Il 2019 ha visto le azioni NVIDIA spadroneggiare: tassi di crescita senza precedenti che le hanno permesso di conquistare il titolo di miglior azione nel settore tecnologico. Pur prestando attenzione a tutte le informazioni in tempo reale, le azioni NVIDIA sono un must per il tuo portafoglio.

TAG: Borsa