Boldrini da Fazio: «Disposta a incontrare Grillo per dimenticare la battuta della macchina» 

di Gianmichele Laino | 06/10/2019

incontro Boldrini-Grillo
  • Laura Boldrini ha fatto una proposta a Che Tempo Che Fa

  • Sarebbe disposta a incontrare Beppe Grillo per dimenticare l'offesa fatta dall'ex comico nel 2014

  • Chiese ai suoi followers: "Che fareste in macchina da soli con la Boldrini?"

Il passo in avanti è stato fatto da Laura Boldrini. L’ex presidente della Camera sarebbe disposta a incontrare Beppe Grillo per discutere della frase, pronunciata in un video nel 2014 dall’ex comico genovese, che scatenò odio sessista della peggiore specie in rete. La proposta di un possibile incontro Boldrini-Grillo arriva dal salotto televisivo di Raidue a Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, con l’intervista alla deputata recentemente passata al Pd che è andata in onda alle 20.10.

LEGGI ANCHE > Beppe Grillo, Laura Boldrini in macchina e gli insulti sessisti

Incontro Boldrini-Grillo, il passo avanti della deputata

«Grillo inaugura, con questo post, una stagione molto dolorosa per la mia esperienza politica personale. Sono disposta a mettere una pietra sopra a quella frase – ha detto a sorpresa Laura Boldrini -, potrebbe essere l’occasione per chiarirsi con Beppe Grillo e per pensare insieme a lui un modo per rendere più sicura la rete per chi la usa. Io sono preoccupata per ragazzi e ragazze che sono arrivate a togliersi la vita per l’odio in rete, come Carolina Picchio e Tiziana Cantone». Una mano tesa che arriva proprio dalla vittima di quella gogna mediatica. Nel febbraio del 2014, un post dell’ex comico genovese conteneva un video con una domanda che scatenò commenti impronunciabili dalla base pentastellata: «Se foste da soli in macchina con la Boldrini – aveva detto in quel caso il fondatore del Movimento 5 Stelle – che cosa fareste con lei?».

L’episodio, recentemente, è stato raccontato anche da Flavio Alivernini che lavora da anni accanto all’ex presidente della Camera: lo scorso 26 settembre è uscito il suo saggio La grande nemica, un volume che ha analizzato da molto vicino la campagna di odio scatenata nei confronti di Laura Boldrini in rete.

L’occasione per chiudere una delle pagine più volgari della comunicazione politica recente

Ma cosa ha spinto Laura Boldrini a questo cambio di passo e, addirittura, a pensare che ci possa essere un incontro Boldrini-Grillo a breve? L’ipotesi è stata presa in considerazione in seguito a un cambiamento di atteggiamento che ho notato in molti esponenti del Movimento 5 Stelle, che si sono dissociati rispetto alla frase pronunciata dal loro fondatore. Il primo passo è stato fatto. La richiesta di incontro verrà accettata dall’altra parte? Sarebbe l’occasione per mettere il punto definitivamente a uno dei passaggi più volgari della storia della comunicazione politica degli ultimi anni.