Imperia, esponenti di Forza Nuova assolti: avevano fatto il saluto romano

di Gaia Mellone | 07/11/2019

Imperia, esponenti di Forza Nuova assolti: avevano fatto il saluto romano
  • Due esponenti di Forza Nuova accusati di apologia di fascismo sono stati assolti

  • Avevano fatto il saluto romano e gridato "presente" durante una commemorazione

  • Per il giudice "Il fatto non costituisce reato"

Due esponenti di Forza Nuova avevano fatto il saluto romano e gridato “presente” durante una cerimonia di commemorazione per i caduti della Repubblica Sociale italiana al cimitero di Sanremo nell’aprile 2015, ma per il giudice monocratico del Tribunale di Imperia Sonia Anerdi «il fatto non costituisce reato».

Imperia, esponenti di Forza Nuova assolti: avevano fatto il saluto romano

LEGGI ANCHE> Il leghista Tiramani fa il saluto romano alla telecamera mentre parla Fratoianni

Sono stati assolti dall’accusa di apologia del fascismo l’ex assessore del Comune di Diano Castello, in provincia di Imperia, ed esponente di Forza Nuova Manuela Leotta e Eugenio Ortiz, di Sanremo. I due erano stati accusati dopo aver fatto il saluto romano e gridato “Presente!” durante una commemorazione svoltasi nel cimitero di Sanremo in memoria dei caduti della Repubblica sociale italiana. Per loro il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a 3 mesi di reclusione insieme al versamento di una somma pari a 300 euro di multa. La sentenza di assoluzione è stata pronunciata sulla base di alcuni precedenti sui quali si era espressa la Corte di Cassazione.

(Credits immagine copertina: foto manifestazione archivio ANSA/DARIO BARBERO)