Vandalizzata la statua di Ibrahimovic a Malmoe: contro il giocatore anche minacce di morte

di Gaia Mellone | 28/11/2019

Vandalizzata la statua di Ibrahimovic a Malmoe: contro il giocatore anche minacce di morte

L’acquisto delle quote del club svedese dell’Hammarby da parte di Zlatan Ibrahimovic non è stata ben accolta dai tifosi della sua città natale, Malmoe, che hanno vandalizzato la statua dedicata al calciatore alta tre metri imbrattandone la base con della vernice bianca. Presa di mira anche l’abitazione di Ibra a Stoccolma.

Vandalizzata la statua di Ibrahimovic a Malmoe: contro il giocatore anche minacce di morte

LEGGI ANCHE> Ibrahimovic saluta Los Angeles: «Veni, vidi, vici». Ma negli Usa non ha vinto nulla

Vernice bianca e fuochi d’artificio alla base per darla alle fiamme: la statua eretta in onore di Zlatan Ibrahimovic nella sua città natale di Malmoe è stata vandalizzata nella notte. Il volto del calciatore è stato coperto con un sacco della spazzatura e nel braccio è stata infilata la tavoletta di un wc. Sono le rabbiose reazioni dei suoi concittadini alla notizia dell’acquisto da parte del calciatore delle quote del club svedese Hammarby, con sede a Stoccolma, e rivale del Malmoe. A fianco della statua sono state lasciate anche minacce di morte contro l’ex attaccante dei Los Angeles Galaxy. Anche la sua casa a Stoccolma, nel raffinato quartiere di Ostermalm è stata colpita da atti vandalici. All’ingresso infatti è stata versata una lattina contenete la specialità svedese di aringhe fermentate, ed è apparsa anche la scritta “Giuda”.

 

(Credits immagine di copertina: sx fermo immagine video Twitter ; dx Zlatan Ibrahimovic © Ludvig Thunman/Bildbyran via ZUMA Press)