Hiroshima: Il Giappone ricorda il 75esimo anniversario della prima bomba atomica

Era il 6 agosto del 1945, e gli Stati Uniti sganciavano la prima bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima

di Marta Colombo | 06/08/2020

Bomba atomica Hiroshima

Le campane hanno suonato a Hiroshima, in Giappone, per ricordare il 75esimo anniversario del primo bombardamento atomico al mondo. Quest’anno però, la cerimonia del 6 agosto è decisamente più piccola a causa della pandemia.

Il 6 agosto del 1945, un bombardiere statunitente sganciò una bomba atomica all’uranio sulla città di Hiroshima, uccidendo circa 140,000 persone. Tre giorni dopo, una seconda arma nucleare venne sganciata su Nagasaki. Due settimane dopo il Giappone si arrese, ponendo fine alla Seconda Guerra Mondiale.

Nella mattinata del 6 agosto, come ormai accade da 75 anni, il primo ministro giapponese Shinzo Abe e il sindaco di Hiroshima si sono recati al Peace Park della città con un gruppo di sopravvissuti per ricordare la catastrofe.

Solitamente, il parco è pieno di migliaia di persone che arrivano da tutto il Paese per prendere parte all’anniversario, ma quest’anno la cerimonia era molto più piccola, con una manciata di sedie sparse e distanziate.

alle 8.15, il momento esatto in cui è stata sganciata la bomba, i presenti hanno osservato un momento di silenzio.

LEGGI ANCHE >Le lacrime del governatore di Beirut davanti alla devastazione: «È come Hiroshima» | VIDEO

Ricordando Hiroshima, il primo bombardamento atomico della storia

«Il 6 agosto del 1945 una singola bomba atomica ha distrutto la nostra città. Ai tempi si diceva che niente sarebbe ma più cresciuto qua», ha detto il sindaco Kazumi Matsui durante il suo discorso. «E invece Hiroshima si è ripresa, diventando un simbolo di pace».

Dopo che la Germania si arrese maggio del 1945, la guerra continuò in Asia, dove gli alleati combattevano le forze imperiali del Giappone. Per gli Stati Uniti, utilizzare la bomba atomica rappresentava un modo veloce per porre fine alla Seconda Guerra Mondiale dopo che Tokyo aveva rifiutato una proposta di pace.

La prima bomba, passata alla storia come “Little Boy“, fu il primo bombardamento atomico durante una guerra. 70,000 persone persero la vita immediatamente mentre altre decine di migliaia morirono a causa di lesioni e radiazioni nei giorni e mesi seguenti.

(Immagine di copertina: Wikimedia Commons)