Haftar e Sarraj a Mosca per discutere su una possibile tregua in Libia

di Gaia Mellone | 13/01/2020

Si incontreranno questo pomeriggio a Mosca il presidente del governo di accordo nazionale libico Fayez al Sarraj e il generale Khalifa Haftar per discutere un accordo per cessare il fuoco in Libia e concordare una possibile tregua.

Haftar e Sarraj a Mosca per discutere su una possibile tregua in Libia

LEGGI ANCHE> Siria, Erdogan e Putin raggiungono un accordo «storico» e di «importanza fondamentale»

«La firma di questo accordo aprirà la strada al rilancio del processo politico»: a dichiararlo tramite la televisione libica è Khaled al-Mechri, presidente del Consiglio di Stato. L’incontro che si terrà a Mosca nel pomeriggio di lunedì 13 gennaio vedrà Fayez al Sarraj e Khalifa Haftar confrontarsi per negoziare un rafforzamento della tregua raggiunta in Libia, e forse un accordo di pace per stabilizzare le tensioni nella regione. «Chiedo a tutti i libici di girare la pagina sul passato di rifiutare la discordia e di favorire la stabilità e la pace» ha dichiarato al Sarraj durante breve discorso prima di partire per Mosca.

La speranza è di raggiungere un accordo di pace mentre il cessate il fuoco sospinto dalle richieste di Turchia e Russia sembra reggere, nonostante delle violazioni denunciate da entrambe le parti coinvolte negli scontri. Dopo ben nove mesi di offensiva nel terreno di Tripoli infatti Haftar ha accettato di fermare la sua avanzata anche se in via temporanea, impegno preso anche da parte di Sarraj raccogliendo l’appello lanciato da Erdogan e Putin durante l’incontro dell’8 gennaio. Stando a quanto riferito da fonti locali e riportate dai media, sono state registrate delle violazioni: i miliziani di Haftar avrebbero violato la tregua «a Salaheddin e Wadi Rabie pochi minuti dopo la sua entrata in vigore», mentre le forze armate a protezione di Tripoli avrebbero violato l’accordo «su più fronti». Al momento, sembra però che l’ordine di non sparare sia rispettato.

Confermato sempre nella giornata di lunedì l’incontro ad Ankara tra il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, che domenica 12 gennaio aveva incontrato al Sarraj, e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Intanto in via ufficiosa è stato comunicato che il 19 gennaio si terrà la conferenza sulla situazione libica a Berlino a cui parteciperà anche l’Italia che, tramite il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, aveva sollecitato più volte affinché venisse fissata una data per il summit.

(Credits immagine di copertina: Twitter Naman Tarcha نعمان طرشه@NamanTarcha)

TAG: Libia