La Juventus «non commenta» l’accordo con Guardiola, ma gongola per i risultati in Borsa

di Enzo Boldi | 23/05/2019

Guardiola alla Juve
  • L'Agi ha rilanciato la notizia dell'accordo per portare Pep Guardiola alla Juve

  • Il club bianconero ha smentito, di nuovo, questa voce

  • Il titolo societario, però, continua a volare in Borsa per questi rumors

Un no comment che ha diverse sfaccettature. Le voci di Pep Guardiola alla Juve non hanno scosso solamente il mondo dello sport italiano (ed europeo) ma anche quello dei mercati finanziari. I rumors dell’interessamento bianconero nei confronti dell’attuale allenatore del Manchester City, infatti, si sono rincorsi da diversi giorni e, in attesa di chiarire se quel matrimonio ‘s’ha da fare’, a gongolare è la stessa società del presidente Andrea Agnelli. Come? Basta guardare l’andamento del titolo azionario a Piazza Affari.

Dopo il +5,68% della vigilia dell’intensificarsi dei segnali che porterebbero al tecnico iberico, quest’oggi il titolo Juventus sale di oltre il 3% e ha toccato un picco a 1,51 euro in apertura delle contrattazioni odierne, sui massimi a oltre un mese. Le indiscrezioni riportate dall’agenzia Agi parlano di accordo fatto tra il tecnico iberico e il club bianconero sulla base di quattro anni di contratto con un compenso di 24 milioni di euro a stagione. Il titolo Juventus segna un saldo positivo del 38% circa da inizio anno, tra i top five dell’intero indice Ftse Mib.

Guardiola alla Juve. A volare è anche il titolo in Borsa

L’ascesa a Piazza Affari non dipende, quindi, solamente dalle voci di Guardiola alla Juventus, ma è partito dal clamoroso acquisto di Cristiano Ronaldo nella sessione di calciomercato della scorsa estate. Da lì il trend è stato sempre in crescita, escludendo il calo fisiologico dopo la cocente eliminazione in Champions League per mano dell’Ajax.

La non smentita del club bianconero

Le voci sul cambio d’allenatore, dunque, sta solo aiutando a proseguire il trend di crescita a Piazza Affari, con i picchi degli ultimi giorni. Il tutto con la Juventus che si è limitata a rispondere con un «Non commentiamo ‘rumors’ legati all’allenatore». I bianconeri, dunque, non smentiscono ufficialmente l’accordo di Guardiola alla Juve, ma spiegano che il 14 giugno (data indicata dall’Agi come quella della presentazione ufficiale del nuovo tecnico)  i tour per visitare l’Allianz Stadium saranno sospesi, ma «ciò è dovuto a un evento commerciale che quel giorno si svolgerà all’interno dello stadio».

(foto di copertina:  Ina Fassbender/dpa)