Selvaggia Lucarelli: «La Greta sul palco di Pontida non è menzionata nell’ordinanza su Bibbiano»

di Redazione | 16/09/2019

Greta di Bibbiano
  • Greta di Bibbiano è salita sul palco di Pontida accanto a Salvini

  • L'ex ministro l'ha presentata come una delle vittime dello scandalo degli affidamenti dei minori

  • Secondo Selvaggia Lucarelli, il suo nome non compare nelle carte del GIP

Lo scoop è firmato Selvaggia Lucarelli, che tuttavia lascia spazio a Matteo Salvini per una possibile smentita. Stando alla giornalista del Fatto Quotidiano e opinionista televisiva, infatti, ‘Greta di Bibbiano‘ – la bambina che Matteo Salvini ha portato sul palco di Pontida, presentandola come una delle vittime del sistema di affidamenti nel paese della provincia di Reggio Emilia – non sarebbe menzionata in alcuna ordinanza del gip sulla vicenda.

Greta di Bibbiano, secondo Selvaggia Lucarelli non c’è menzione nell’ordinanza del Gip

La notizia è stata data direttamente dalla giornalista che ha scritto sui social network: «Mi comunica un magistrato che la bambina Geta portata da Salvini sul palco di Pontida non è menzionata nell’ordinanza del GIP di Reggio Emilia riguardante il “caso Bibbiano”. Inoltre il suo caso non sarebbe stato neppure tra quelli seguiti dai Servizi Sociali della Val d’Enza. Spero che Matteo Salvini, per quel che resta della sua reputazione, possa smentire».

Se la soffiata fatta a Selvaggia Lucarelli fosse confermata, infatti, non si discuterebbe soltanto del cattivo gusto – da parte di Matteo Salvini – di portare una bambina sul palco di una manifestazione politica pubblica con il solo scopo di fare propaganda. Si starebbe parlando di una vera e propria mistificazione della realtà: Greta, infatti, sarebbe stata utilizzata come un ‘simbolo’ di una vicenda della quale nemmeno avrebbe fatto parte.

Qualche ora dopo, arriva la conferma della giornalista, sempre via Twitter che spazza via anche questo dubbio. Selvaggia Lucarelli, infatti, ha parlato con la madre della bambina: non c’entra nulla con Bibbiano, dal momento che la bambina vive in Lombardia e le case famiglia a cui fu affidata erano a Varese e Como:

TAG: Bibbiano