Giorgia Meloni e l’inutile polemica sul cous-cous nel menù di scuola

di Redazione | 15/10/2018

cous cous

«In una scuola di Peschiera Borromeo viene eliminato il maiale per fare posto al cous-cous, alimento tipico nordafricano. Ora sono i figli degli italiani a doversi adeguare alle esigenze alimentari di chi dovrebbe integrarsi? Questa è follia». Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, interviene sulla vicenda di Peschiera Borromeo. Lo fa con un tweet in cui difende i cosiddetti “cibi italiani” ignorando però le scelte della Regione e il lungo lavoro che c’è stato dietro questo tipo di offerta.

LEGGI ANCHE > Nuovo caso Lodi in Veneto: difficoltà ad accedere al bonus libri scolastici per i migranti

IL MENU’ DELLA DISCORDIA: VIA IL MAIALE, SOLO POLLO E COUS-COUS VEG

Dall’8 ottobre, il menu autunno-primavera dei plessi scolastici Montalcini e De André, elaborato dalla società Pellegrini e approvato dalla Agenzia di Tutela della Salute, offre oltre ai prodotti biologici e Dop, la sola carne di pollo e piatti meno convenzionali. Come spiega Il Giorno nel menù ci sono hamburger di legumi, polpettone di ceci e un cous cous con ceci, piselli, carotine e zafferano.

Secondi alcuni genitori del plesso dietro questa scelta ci sarebbe un favore alle comunità islamiche. Strano però: perché oltre a favorire chi non mangia carne di maiale, il menù aiuta l’inclusione di bambini che seguono una alimentazione vegetariana o vegana. Bambini che potrebbero esser quindi italianissimi.

Il menù – spiega Il Giorno – è stato elaborato seguendo le indicazioni della Regione Lombardia. Inoltre il comune ha annunciato che, durante l’anno, saranno offerte pietanze speciali in base alle festività e menu tipici regionali proprio per aumentare la conoscenza della cucina italiana.

Quante volte verrà offerto il cous-cous a Peschiera Borromeo? In realtà una volta al mese, come sottolinea Selvaggia Lucarelli, sempre su Twitter:

Il Comune ha quindi preferito una alimentazione basata sulle carni bianche, più salutare,  rispetto a quella di maiale. Leggendo il menù, oltre a un temibile riso all’inglese (ovvero riso bianco con burro o parmigiano), c’è una forte offerta vegetale. Ma anche risotto alla milanese e la tipica cotoletta.

Il cous-cous non è solo un alimento tipico del Nordafrica. È piatto tradizionale nella Sicilia occidentale e nella Sardegna sudoccidentale (Calasetta, Isola di Sant’Antioco e Carloforte). Di straniero quindi ha ben poco. « A Marsala, il mio paese, è piatto tipico. Se non erro Marsala è ancora in Italia», ha replicato una utente sotto il tweet della leader Fdi. Tanti altri utenti sono sulla sua stessa linea.

(in copertina una foto dalla gastronomica internazionale del Cous Cous Fest, il Festival fatto a San Vito Lo Capo. Foto  ANSA/FRANCO LANNINO)