Come Navalnyj ha usato l’ironia per mostrare la sua prima foto dopo l’avvelenamento

Su Instagram una immagine esclusiva e una battuta tagliente

di Redazione | 15/09/2020

Foto di Navalnyj

«Non ho usato nessun aiuto esterno, non mi hanno installato nemmeno una semplice valvola in gola. Ho respirato tutto il giorno da solo per la prima volta. Mi è piaciuto molto. È processo sorprendente, sottovalutato da molti: ve lo raccomando» – Alexei Navalnyj, dopo l’avvelenamento, ha utilizzato queste parole per mostrarsi nuovamente in pubblico e condividere, con i suoi 1,5 milioni di followers una immagine dal letto dell’ospedale.

LEGGI ANCHE > Navalnyj è arrivato a Berlino, l’oppositore di Putin trasferito per essere curato

Foto Navalnyj dal letto d’ospedale: «Bello respirare, è un processo sottovalutato»

La clinica Charité di Berlino dove è stato ricoverato a partire dal 22 agosto (il giorno dell’avvelenamento, invece, è stato il 20 agosto) sta proseguendo con le cure rivolte al leader d’opposizione russo. Ora, l’obiettivo principale di Navalnyj è quello di tornare in Russia per poter riprendere la sua attività di contrasto, con il movimento la Russia del Futuro, alle politiche di Vladimir Putin e del suo partito Russia Unita. Il messaggio di Navalnyj dall’ospedale tedesco arriva proprio nell’immediata vigilia di un voto amministrativo molto importante, caratterizzato dalla pandemia di coronavirus, dalle ultime riforme costituzionali che porteranno Putin a mantenere il suo potere per altri anni in futuro (l’orizzonte temporale è il 2036, con la nuova legge) e, appunto, dal caso Navalnyj. Sarà interessante se la ricomparsa sulla scena pubblica del leader d’opposizione avrà un effetto significativo sull’esito della consultazione.