Addio a Filippo Penati

di Enzo Boldi | 09/10/2019

Filippo Penati

Si è spento all’età di 66 anni Filippo Penati. L’ex sindaco di Sesto San Giovanni ed ex presidente della Provincia di Milano era malato da tempo è deceduto nella struttura Multimedica della cittadina che ha guidato per sette anni. Lascia sua moglie e i suoi due figli. Fu anche dirigente del Partito Democratico ed ex capo della segreteria politica di Pierluigi Bersani. Fu coinvolto in una vicenda giudiziaria su presunte tangenti da cui fu assolto nel 2017.

LEGGI ANCHE > Addio a Diahann Carroll, la star di Dinasty e Julia

Filippo Penati, nato a Monza il 30 dicembre del 1952, aveva ricoperto il ruolo di sindaco di Sesto San Giovanni dal 1994 al 2001. Poi divenne presidente della Provincia di Milano dal 2004 al 2009, prima di essere candidato alla Regione Lombardia dove venne sconfitto dal candidato del Centrodestra Roberto Formigoni.

È morto Filippo Penati

Il primo a ricordare Filippo Penati è stato il sindaco di Milano Giuseppe Sala che ha lasciato un suo pensiero sui social, attraverso il suo profilo Twitter.

 

I processi e la malattia che lo ha ucciso

Poi la vicenda giudiziaria iniziata nel 2011 che si è snodata attorno a un presunto sistema di tangenti, il cosiddetto ‘sistema Sesto’, per cui è stato assolto nel 2017 e in parte prescritto. E proprio a quel processo lo stesso Filippo Penati fa risalire la malattia che questa notte lo ha ucciso a Sesto San Giovanni: «Un anno fa mi è stato riscontrato un cancro, e i medici concordano che è anche conseguenza della mia vicenda giudiziaria. Da un anno sto combattendo. Questa è la sfida più importante della mia vita».

(foto di copertina: Ansa/Daniel Dal Zennaro)