Le farmacie online con il miglior fatturato in Italia

di Redazione | 23/09/2019

farmacie online

Attualmente, il settore delle farmacie online in Italia è ancora in fase di implementazione e sviluppo. Tuttavia, in base ai dati rilevati nel corso delle ricerche più recenti, tra il 2018 e l’inizio del 2019, è possibile constatare come si tratti di un business in continua crescita, addirittura destinato, entro pochi anni, a raggiungere risultati eccellenti e molto elevati.

Sono sempre più numerosi, infatti, gli utenti degli e-commerce farmaceutici e, guardando ai dati, si può constatare come gli store online più affermati in questo ambito non siano necessariamente legati alle più note farmacie tradizionali.

Al contrario, non è raro che le società del settore farmaceutico con fatturati più alti traggano solo una percentuale ridotta dei loro utili dal commercio elettronico. Un caso particolarmente significativo è quello di Farmacie Comunali Riunite, ad esempio, i cui notevoli ricavati (oltre 150 milioni di euro nel 2018) includono solo una minima parte derivata dal portale di e-commerce Saninforma, di cui il gruppo è proprietario.

Un settore commerciale in continua espansione

Parte del Gruppo Farmacie Italiane, la farmacia online Loreto Gallo costituisce invece un valido esempio di e-commerce farmaceutico in costante espansione. Da oltre quindici anni, la farmacia rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il benessere e la salute. Sullo store è possibile acquistare farmaci privi di prescrizione, prodotti di erboristeria, farmaci omeopatici, veterinaria, articoli sanitari e dispositivi medici. Il tutto affiancando un negozio convenzionale in grado di proporre una vasta gamma di servizi.

Farmacia Loreto Gallo fa parte del Fondo F2I per le Infrastrutture Strategiche e ha raggiunto una posizione rilevante anche nell’ambito del commercio elettronico, grazie ad un portale facilmente accessibile, semplice e sicuro, dove è possibile acquistare direttamente ogni tipo di prodotto oltre che ottenere informazioni precise sui servizi offerti dal negozio tradizionale.

In Italia, il settore dell’e-pharmacy vede come protagoniste un numero abbastanza limitato di società, che tra il 2017 e il 2018 hanno ottenuto un incremento rilevante. Per esempio, Amicafarmacia ed eFarma hanno raddoppiato il proprio fatturato relativo ai risultati di vendita online e anche altre aziende, come Farmacosmo e Farmajet, stanno ottenendo risultati oltremodo soddisfacenti. È all’interno di questo contesto che va inserita la crescita di Loreto Gallo, che ora per fatturato – pari a venti milioni di euro– è sicuramente tra le prime insieme a Farmaè.it.

Il continuo sviluppo degli e-store farmaceutici rappresenta un’importante occasione sia per le società che gestiscono le farmacie sia per le aziende produttrici, soprattutto per quanto riguarda i prodotti di bellezza, i cosmetici in genere e gli integratori alimentari.

Infatti, contrariamente a quanto avviene nelle farmacie fisiche, dove la cosmesi, i prodotti per l’igiene personale e per il make-upcostituiscono solo una minima parte dei ricavi globali, e in alcuni periodi tendono addirittura ad arretrare, l’e-commerce farmaceutico deve gran parte del successo proprio alle forti vendite diqueste categorie di prodotti.

Perché acquistare i farmaci online

La possibilità di acquistare farmaci e prodotti parafarmaceutici online ha riscosso un notevole successo per la semplicità e la rapidità dello shopping online, per il vasto assortimento a disposizione e per la possibilità di usufruire di prezzi vantaggiosi e offerte speciali.

Inoltre, occorre considerare anche il fattore della sicurezza: per legge, le farmacie online devono obbligatoriamente essere legate ad un negozio fisico di farmacia già esistente, un elemento che senza dubbio tutela i dipendenti, mette in difficoltà i truffatori e permette all’utente finale di effettuare i propri acquisti con la garanzia della professionalità e della riservatezza.

Fare shopping in una farmacia o in una parafarmacia online praticamente è come rivolgersi al negozio tradizionale che si trova dietro l’e-shop, in possesso quindi di regolari licenze e autorizzazioni.

FOTO: ANSA/ US/ COMMISSIONE UE