«Fake onlus», 11 arresti a Lodi per presunta truffa nell’accoglienza dei migranti

di Redazione | 02/07/2019

Fake Onlus
  • Fake Onlus è un'inchiesta coordinata dalla procura di Milano

  • 11 arresti a Lodi nell'ambito di un'operazione della Guardia di Finanza

  • Nel mirino, presunte azioni illecite nella gestione dell'accoglienza dei migranti

Sono stati effettuati 11 arresti dalla Guardia di Finanza di Lodi questa mattina, nell’ambito dell’inchiesta denominata «Fake Onlus». Nel mirino degli inquirenti sono finite almeno 4 organizzazioni che, nominalmente, erano classificate come senza scopo di lucro. Queste ultime avrebbero utilizzato espedienti illeciti per gestire l’accoglienza dei migranti, acquisendo vantaggi e profitti per una cifra vicina ai 7 milioni di euro.

LEGGI ANCHE > ‘Ndrangheta, arrestato Giuseppe Caruso, presidente del consiglio comunale di Piacenza

Fake Onlus, l’inchiesta a Lodi

Le accuse sono ancora tutte da verificare, ma Fake Onlus è un’inchiesta avviata dalla procura di Milano, coordinata dai pubblici ministeri Ilda Boccassini e Prisco. Nei confronti delle onlus, c’è l’accusa di aver utilizzato dei documenti falsi per partecipare a delle gare d’appalto nell’ambito dell’accoglienza ai migranti.

Le accuse che sono state rivolte alle quattro onlus, al momento, sono di associazione per delinquere, truffa allo Stato e autoriciclaggio.

FOTO: ANSA/ GUARDIA DI FINANZA MILANO

TAG: migranti