Facebook punta sull’eCommerce ma con meno dati condivisi

Levy: "Maggiore privacy base essenziale per pubblicità futuro"

10/07/2021 di Redazione

«Facebook ha contribuito a guidare il cambiamento verso la pubblicità personalizzata e ora vogliamo dimostrare che la personalizzazione e la privacy non sono in conflitto». Lo ha detto Dan Levy, Vicepresidente Ads & Business Platform di Facebook, nell’illustrare le novità che il colosso dei social intende mettere in atto per la pubblicità digitale del futuro, come riporta il sito Ansa.it. Un tema sempre più attuale dopo il ripensamento di Google sui cookies e dopo la funzione messa in campo da Apple che impedisce agli utenti di essere tracciati a scopi pubblicitari.

LEGGI ANCHE –> L’ecommerce Mirta e l’artigianato Made in Italy che si riversa nel digitale

Nello specifico Facebook sta sviluppando tecnologie per rafforzare la privacy e aiutare a ridurre la quantità di informazioni personali utilizzate, pur consentendo di mostrare annunci pertinenti e misurarne l’efficacia. In un blogpost, Levy ha ricordato come Facebook faccia parte di tre pilastri dell’internet che punta alla riservatezza dei dati in pratiche commerciali: la Partnership for Responsible Addressable Media (PRAM), la World Federation of Advertisers (WFA) e il World Wide Web Consortium (W3C). Grazie a tali collaborazioni, l’azienda «sta testando una nuova esperienza nel News Feed dove le persone possono sfogliare i contenuti business su argomenti come il beauty, il fitness o l’abbigliamento, ed esplorare i post delle aziende correlate utilizzando il contesto della navigazione e non solo i dati condivisi». Ad esempio, se si sta guardando un video di viaggio, la piattaforma potrà mostrare annunci per hotel e voli senza che l’inserzionista abbia ottenuto informazioni sull’utente, fin quando non sarà egli stesso a concederle. Il manager ha anche spiegato che presto sia Instagram sia Facebook integreranno un proprio sistema di pagamenti, per offrire un’esperienza unica e ottimizzata. «La migrazione verso l’e-commerce, che avrebbe potuto richiedere un decennio, è esplosa nel giro di un anno – ha detto Levy – Supportarla, soddisfacendo le aspettative di privacy, è un’opportunità storica per permettere alla nostra industria di innovarsi ancora».

[CREDIT PHOTO: ITALY PHOTO PRESS]

Share this article
TAGS
window._taboola = window._taboola || []; _taboola.push({ mode: 'thumbnails-b', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix' }); -->