Limone Piemonte, dagli altoparlanti della pista di pattinaggio risuona Faccetta Nera | VIDEO

di Redazione | 25/02/2019

Faccetta nera
  • A Limone Piemonte è stato diffuso il brano Faccetta Nera dagli altoparlanti di una pista di pattinaggio

  • La denuncia dell'Osservatorio sulle nuove destre in Italia

  • Il sindaco convoca il responsabile della struttura

La serata sulla pista di pattinaggio di Limone Piemonte va avanti con il brano Faccetta Nera sparato ad alto volume dagli altoparlanti della struttura. Non c’è nessuno che pattina, è sera e le luci sono basse. C’è soltanto qualche persona che cammina a bordo pista, in una delle località sciistiche più famose d’Italia. Il video di quanto successo alla pista di pattinaggio su ghiaccio, tuttavia, fa il giro del web e raccoglie decine di denunce anche da pagine Facebook specializzate ad analizzare il fascismo di ritorno che sta attraversando l’Italia del nuovo millennio.

Faccetta Nera a Limone Piemonte, il video di Repubblica TV

Il primo a parlarne è l’Osservatorio democratico delle nuove destre in Italia, la mattina del 22 febbraio. In un lungo post, si descrivono le circostanze che hanno portato alla denuncia via social network. «Questa mattina abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di una nostra lettrice che ha voluto mettere al corrente la nostra redezione dell’accaduto – si legge nel post -. A Limone Piemonte, piccolo centro turistico in provincia di Cuneo, alle 9:25 la pista di pattinaggio su ghiaccio in piena attività filodiffondeva canti fascisti del calibro di “faccetta nera” e simili».

La denuncia su Faccetta nera dall’osservatorio sulle nuove destre

Il sindaco di Limone Piemonte convoca il responsabile della struttura

La redazione di Open, poi, ha contattato il sindaco di Limone Piemonte – Angelo Fruttero – che ha affermato: «Questo idiota (riferendosi al dipendente che ha selezionato la musica da diffondere attraverso l’altoparlante, ndr), che a quanto mi risulta non è nemmeno un limonese, ha infangato il nome del paese con un gesto stupido. E soprattutto, ha commesso un reato in un luogo pubblico. Lunedì 25 febbraio ho convocato ufficialmente il gestore della struttura».

Oggi, infatti, Gianluca Di Gifico, la persona che si occupa di mandare avanti la pista di pattinaggio su ghiaccio, una infrastruttura pubblica gestita da un privato, sarà chiamato a rispondere del comportamento dell’addetto che ha inserito il brano Faccetta Nera nel sistema di audiodiffusione della pista.

[Screenshot del video della pista di pattinaggio di Limone Piemonte – da video di Gedi Visual]