L’esultanza di Libero per la (quasi) assoluzione di Salvini: «Qualcuno deve chiedere scusa, ha difeso l’Italia»

di Redazione | 21/10/2018

Libero
  • Matteo Salvini probabilmente non verrà condannato per sequestro di persona

  • Libero ha scritto che qualcuno gli deve delle scuse

  • L'indiscrezione arriva dal Tribunale dei ministri

Il giornale Libero diretto da Vittorio Feltri ha dedicato un lungo articolo al ministro dell’Interno Matteo Salvini, con tanto di esultanza per la quasi assoluzione che attende il vicepremier relativa al reato di sequestro di persona per il caso della nave Diciotti.

Matteo Salvini quasi assolto, l’esultanza di Libero

L’indiscrezione arriva dal Tribunale dei ministri e il quotidiano pretende delle scuse per la “farsa” costruitasi attorno a Salvini.

Scrive Pietro Senaldi:

L’inchiesta contro il ministro dell’Interno per sequestro di persona per non aver fatto sbarcare per giorni i quasi 200 eritrei salvati dalla nave della Guardia costiera Diciotti. Il Tribunale dei ministri di Palermo ha smontato l’accusa della Procura, sostenendo che Salvini ha agito “nell’interesse nazionale”. Se i giudici ribaltassero il verdetto e proseguissero con l’indagine, sarebbe un fatto ancora più clamoroso della stessa apertura dell’inchiesta. L’assoluzione non ci sorprende. L’indagine ci era subito sembrata un’aggressione politica destituita di ogni fondamento giuridico, tant’è che avevamo aperto una sottoscrizione popolare tra i lettori a sostegno del ministro, raccogliendo oltre 45mila tagliandi che a breve avremmo portato al Quirinale se la questione non si fosse risolta. Resta il disappunto per un attacco giudiziario che ha messo in difficoltà il Viminale proprio mentre questi, stando al giudizio del Tribunale dei ministri, “si adoperava per difendere gli interessi degli italiani”.

(foto credits: Ansa)