Il centrosinistra decide di non cambiare in Puglia: Michele Emiliano sarà il candidato per Regionali

di Enzo Boldi | 13/01/2020

Emiliano

Squadra che vince non si cambia. In Puglia, come in altre sette Regioni (Emilia-Romagna, Calabria, Marche, Toscana, Veneto, Campania, Liguria), il 2020 sarà l’anno delle elezioni. Se per le prime due la data designata è l’imminente 26 gennaio, per le restanti sei ancora non è stato definito il giorno ad hoc. Nonostante questo, i partiti si stanno organizzando per individuare i propri candidati. E il tacco dello Stivale, da ieri sera, ha trovato lo sfidante principale di Raffaele Fitto (Centrodestra): si tratta del presidente uscente Michele Emiliano.

LEGGI ANCHE > Michele Emiliano indagato per abuso d’ufficio

È questo il risultato delle primarie del centrosinistra che si sono tenute, nella giornata di domenica, in tantissime piazza pugliesi. A trionfare è stato Michele Emiliano con 70,4% delle preferenze, precedendo (con un distacco siderale) il consigliere regionale Fabiano Amati (fermo al 14,6% dei voti), l’europarlamentare del Partito Democratico Elena Gentile (12%) e il sociologo Leonardo Palmisano che ha ottenuto solamente il 3 % delle preferenze.

Michele Emiliano vince le primarie del centrosinistra in Puglia

Hanno partecipato a queste primarie del centrosinistra in Puglia, circa 80mila persone. E Michele Emiliano esulta così su Facebook: «Non era una competizione semplice, so cosa significa e mi sono immedesimato in loro. Penso che loro renderanno migliore anche me, perché le critiche che mi hanno fatto durante questa campagna per le primarie le ho ascoltate tutte con grande attenzione».

Le ataviche tensioni con i renziani

La scelta ricaduta, ancora una volta, su Michele Emiliano rischia, però, di acuire altre tensioni all’interno del Centrodestra. Le tensioni del passato con i renziani – alcuni ancora dentro al Partito Democratico, altri convolati a nozze nel nuovo Italia Viva – rischiano di lasciare un segno in questa campagna elettorale che lo vedrà come principale oppositore di Raffale Fitto (sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia). La partita sulla Puglia, come nei casi precedenti) si giocherà sui dettagli e le divisioni interne non possono che essere un punto fondamentale da approfondire.

(foto di copertina: da free commons Flickr)