La senatrice M5S Fattori: «Se Di Maio c’entra con Casaleggio all’Onu, andrebbe sfiduciato»

di Redazione | 29/09/2019

Elena Fattori
  • Davide Casaleggio sarà all'Onu per parlare della piattaforma Rousseau

  • Elena Fattori del M5S chiede spiegazioni a Di Maio sul suo ruolo nell'organizzazione dell'evento

  • Parla di conflitto di interessi e di una possibile sfiducia per Di Maio

Il primo concetto che viene in mente è quello del conflitto di interessi. Davide Casaleggio, infatti, andrà all’Onu a partecipare a un evento che è stato promosso e organizzato dal governo italiano – come lo stesso imprenditore ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera – per parlare della piattaforma Rousseau. L’Associazione Rousseau, un ente privato, diventa oggetto di un dibattito pubblico, organizzato alle Nazioni Unite dallo stesso governo italiano. Per questo Elena Fattori, senatrice dissidente del Movimento 5 Stelle, chiama in causa il neo ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

LEGGI ANCHE > La senatrice M5S Elena Fattori: «Di Maio faccia un passo indietro»

Elena Fattori attacca Di Maio sulla partecipazione di Casaleggio all’Onu

Quest’ultimo è anche il capo politico del Movimento 5 Stelle e, in quanto tale, avrebbe delle responsabilità importanti nei confronti degli iscritti: «Se venisse fuori che Di Maio ha una responsabilità nel viaggio all’Onu di Casaleggio – ha detto Elena Fattori al Corriere della Sera -, il nostro capo politico andrebbe sfiduciato».

Elena Fattori non esita a parlare di conflitto di interessi a proposito del ruolo di Casaleggio sia nella circostanza specifica, sia in generale nella gestione di Rousseau. Lo spiega con un esempio molto semploce: «È molto grave – sottolinea la senatrice -. È come se Berlusconi si fosse portato all’Onu Confalonieri per parlare di Mediaset. Berlusconi era un pivello in confronto a lui: almeno il suo conflitto era dichiarato. Invece, non si capisce bene cosa Casaleggio faccia e quali siano le sue reali attività imprenditoriali».

Il destino di Elena Fattori

Elena Fattori continua a essere sempre sul confine del Movimento 5 Stelle: da novembre scorso è sotto processo interno per le sue dichiarazioni contro i decreti sicurezza e il suo atteggiamento in aula. Ora, però, con i decreti sicurezza che sembrano essere di nuovo in discussione con il nuovo governo di cui il Movimento 5 Stelle fa parte, chiede le scuse pubbliche, con un post sul blog. Se queste non dovessero arrivare entro la fine dell’anno, Elena Fattori è pronta a lasciare.

FOTO: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI