Stephan El Shaarawy prima positivo al Coronavirus, poi negativo

Nel pomeriggio erano trapelate notizie dal ritiro della Nazionale a Bergamo

di Enzo Boldi | 13/10/2020

El Shaarawy positivo

A dare la notizia di Stephan El Shaarawy positivo al primo tampone all’arrivo a Bergamo era stato il medico della Nazionale. Ha parlato di carica virale molto bassa. Un fattore che ha fatto pensare a un risultato falso-positivo. In serata, infatti, la Figc ha reso noto l’esito del secondo tampone effettuato sull’attaccante italiano: il risultato ha dato esito negativo. Un sospiro di sollievo per tutto il gruppo guidato da Roberto Mancini.

La giornata di attesa nel ritiro della Nazione

Dopo le prime indiscrezioni circolate nel pomeriggio di oggi, è il medico della Nazionale italiana a svelare l’identità del calciatore risultato contagiato dopo i test effettuati dagli Azzurri all’arrivo a Bergamo: Stephan El Shaarawy positivo al tampone. Il calciatore dello Shanghai Greenland Shenhua non presenta sintomi e la carica virale riscontrate nel test sembra essere molto bassa.

LEGGI ANCHE > Nazionale, conferenza stampa di Mancini posticipata: due tamponi tra i giocatori sarebbero incerti

«Si parla di tampone positivo, però si tratta di un tampone positivo a bassa carica, il che lascia intendere che potrebbe anche darsi che si tratti di un falso positivo – ha dettoi l professor Andrea Ferretti, medico della Nazionale italiana -. Come da protocollo tutto il gruppo squadra è stato nuovamente testato, e in particolare il giocatore ha anche eseguito un test sierologico che è risultato negativo».

El Shaarawy positivo al Coronavirus, ma non ha sintomi

Il gruppo azzurro si trova a Bergamo da ieri, in attesa di disputare il match contro l’Olanda valido per la Nations League. Nel pomeriggio era stata posticipata la consueta conferenza stampa pre-match di Roberto Mancini in vista della partita, proprio per alcuni tamponi risultati incerti effettuati sui calciatori della Nazionale italiana. Al momento non è stata comunicato nessun altro contagio oltre a El Shaarawy positivo. Nei prossimi giorni, visti i contatti avuti con il resto dei compagni di squadra, si valuterà se l’infezione si sia diffusa tra i nostri portacolori.

La Nazionale under 21

Sempre oggi sono scesi in campo gli Azzurrini per disputare il match del girone di qualificazione ai Campionati europei di categoria. Ma i protagonisti sul terreno di gioco di Pisa sono stati i giovani dell’Under 20 – guidati dal commissario tecnico Bollini – a causa delle sette positività nel gruppo dell’Under 21. Alla fine l’Italia ha vinto 2-o contro la Repubblica d’Irlanda (reti di Sottil e Cutrone), grazie anche al supporto di quattro calciatori che facevano parte della selezione di Paolo Nicolato che già in passato avevano contratto il virus.