Per Bernie Ecclestone «spesso i neri sono più razzisti dei bianchi»: dissenso dalla F1, per Hamilton è «ignorante»

di Ilaria Roncone | 27/06/2020

  • La frase di Bernie Ecclestone ha fatto andare su tutte le furie sia la Formula 1 che Lewis Hamilton

  • Dalla F1 è arrivato «totale dissenso» per le parole dell'89enne

  • Hamilton, che si sta impegnando molto per la causa del BLM, gli ha dato dell'«ignorante»

Di Bernie Ecclestone, ex pilota e imprenditore, non si può certo certo dire che non abbia fatto scivoloni già in precedenza. Soltanto a inizio maggio l’89enne aveva elogiato Hitler affermando che «realizzò un sacco di cose, poi sbagliò». L’ultima è che, a suo parere, «in molti casi i neri sono più razzisti dei bianchi». Questa frase, che sembra più assurda che mai in questo periodo storico, è stata detta all’interno di un più ampio contesto ma è comunque risultata fuori luogo nel corso di un’intervista e ha sollevato un polverone.

LEGGI ANCHE >>> Lewis Hamilton si scaglia contro il silenzio della Formula 1 sull’uccisione di George Floyd

Bernie Ecllestone la spara grossa e poi prova ad arrampicarsi sugli specchi

L’ex numero uno della F1 ha rilasciato un’intervista alla CNN e ha pronunciato una frase che è risultata molto controversa, seppure il discorso fosse più ampio e Ecclestone abbia tessuto – principalmente – le lodi di Hamilton e della sua battaglia per il Black Lives Matter. Il pilota in questo periodo è impegnato in prima persona nella lotta al razzismo nel quotidiano e nel mondo dei motori ed è stato definito da Eclletone «una persona speciale e un pilota di grandissimo talento, ma è anche molto bravo ad esporsi e fare discorsi nella campagna che sta facendo a favore delle persone di colore. È una cosa meravigliosa. Sta facendo un grande lavoro e le persone lo ascoltano». Intanto Hamilton ha attaccato duramente Ecclestone definendo ciò che ha detto «Commenti da ignorante, la F1 ha problemi per colpa sua».

La Formula 1 si dissocia dalla frase di Ecclestone

Hamilton ha formato la «Hamilton Commission» per favorire l’accesso delle persone non bianche all’ambiente delle corse automobilistiche e, pure elogiandolo, Ecclestone ha detto che – secondo lui – non ci saranno tanti effetti pratici quanto il fatto che le persone penseranno a tutta questa situazione. «Le persone possono riflettere e dire: “Ma che diavolo”. Qualcuno però potrebbe pensare le stesse cose sui bianchi. In molti casi i neri sono più razzisti dei bianchi», ed ecco la frase incriminata. La Formula 1 si è totalmente dissociata da quanto affermato: «In un momento in cui c’è bisogno di unità per abbattere razzismo e ineguaglianze, siamo in totale dissenso con i commenti di Bernie Ecclestone, che non hanno posto né nella Formula 1 né nella società».

TAG: Formula 1